Hai completato il 00% della tua richiesta
di preventivo

CONTINUA CON LA RICHIESTA CANCELLA RICHIESTA

Chiedi preventivi per

ANTIFURTO ESTERNO

Dove ti serve il servizio?
Non ricordi il CAP?
CHIEDI PREVENTIVO
  • Invia la tua
    richiesta gratis
    Rispondi ad alcune brevi domande sul servizio che ti serve e lascia i dati per essere contattato
  • Ricevi fino a 5
    preventivi
    I nostri professionisti ti invieranno preventivi personalizzati nel più breve tempo possibile
  • Scegli il preventivo
    migliore
    Confronta preventivi, profili e recensioni, quindi assumi il professionista adatto a te
GUIDA UTILE

Antifurto da esterno: consigli per la scelta

L’antifurto da esterno è una delle soluzioni migliori per prevenire intrusioni e visite indesiderate, soprattutto quando si abita in zone particolarmente isolate e in una casa molto grande. Se l’abitazione è circondata anche da un vasto giardino o da aree non controllabili è possibile installare il cosiddetto “antifurto perimetrale”: il nome deriva dalla tipologia di installazione che avviene proprio sulle mura perimetrali dell’immobile.

 

È possibile, inoltre, orientare il video del sistema di antifurto perimetrale in modo strategico così da avere un monitoraggio a tutto tondo anche dei punti più indifesi dell’abitazione come finestre, balconi o recinzioni.

 

Antifurto perimetrale, quali tipi di sensori esistono?

L’antifurto perimetrale può essere installato su una parete o su un altro supporto ed è dotato di particolari sensori che possono essere a raggi infrarossi, a microonde o in fibra ottica. La loro funzione è quella di rilevare un contatto magnetico, la pressione di un peso o la variazione di una temperatura: ogni variazione intercettata o la presenza di un corpo esterno, fa scattare in automatico l’antifurto.

 

L’antifurto da esterno è una soluzione ottimale per garantire un buon livello di sicurezza nell’abitazione. Il sistema è particolarmente efficace per prevenire irruzioni da parte di ladri o malintenzionati e aiuta a tenere sotto controllo quanto accade intorno alla proprietà.

 

I sensori si distinguono per le loro particolari tecnologie possono, infatti, sfruttare sistemi passivi a raggi infrarossi oppure barriere a microonde. Inoltre, possono essere interrati con trasmissione GPS oppure presentarsi semplicemente come un filo in fibra ottica o microfonico, anch’esso dotato di trasmissione GPS.

 

Il sistema di funzionamento delle barriere è particolarmente efficace: il sensore invia un segnale continuo al ricevitore posizionato all’estremità opposta della barriera e passando il ladro o chiunque passi di lì interrompe il segnale. A questo punto la centralina fa scattare l’allarme sonoro oppure invia un sms al proprietario dell’abitazione. I sistemi avanzati possono anche registrare i movimenti dell’intruso.

 

Nei luoghi caratterizzati da poca visibilità come le zone nebbiose è particolarmente indicata l’installazione di sensori a microonde che sono in grado di trasmette e ricevere una frequenza ogni volta che un corpo passa nelle vicinanze.

 

Uno dei punti di forza di questi sistemi, a volte, si può trasformare in un piccolo difetto: l’alta sensibilità al movimento può far scattare l’allarme anche in situazioni in cui non c’è un pericolo nelle vicinanze. Non è insolito che gli allarmi scattino a causa di agenti atmosferici (giornate particolarmente nebbiose, pioggia o neve) o al passaggio di animali procurando così falsi allarmi.

 

Sensori da esterno interrati: una soluzione per i falsi allarmi

Per chi vive in zone di campagna o caratterizzate da condizioni metereologiche avverse una soluzione attuabile è l’installazione dell’antifurto a sensori interrati.

 

Oltre a essere un’ottima protezione, ha il vantaggio di essere praticamente invisibile. I sensori interrati, grazie a una maggiore sensibilità, riescono a captare la variazione della pressione e quindi del peso di chi passa nelle vicinanze. In questo modo possono distinguere il passaggio di una persona da quello di un animale di piccole dimensioni e inviano l’allarme solo in caso di reale necessità.

 

Come si posizionano i sensori? L’installazione è semplicissima, basta scavare una piccola fossa lungo il perimetro del giardino e posizionarli in fondo. Il terreno verrà poi ricoperto e il sensore da esterno sarà assolutamente invisibile: un modo ancora più efficace per tener lontani intrusi dalla propria abitazione.

 

La variazione di pressione avviene solo calpestando i sensori. Il sistema è particolarmente ingegnoso ed efficace, tuttavia, il costo seppur variabile (dipende dalla lunghezza del perimetro), non è accessibile a tutti. L’installazione è anche particolarmente delicata in quanto la taratura deve avvenire con estrema precisione. L’impianto a sensori interrati per la protezione di una villa, può andare dai 9.000 euro ai 15.000 euro, compreso di costo di manutenzione e fornitura via cavo.

 

Antifurto da esterno a filo o fibra ottica

Un’altra tipologia molto efficace di antifurto da esterno è senz’altro quello a filo a fibra ottica. Si tratta semplicemente di un cavo da installare sulla recinzione metallica perimetrale della propria abitazione. Se si tenta di tagliare la rete o semplicemente toccarla, l’allarme scatta. Anche questo tipo di allarme è particolarmente sensibile e riesce a captare le variazioni di pressione distinguendo così un reale tentativo di furto dal semplice passaggio di un animale.

 

Sistema di allarme esterno: quanto costa?

Come da elenco, le tipologie di antifurto da esterno sono moltissime e possono essere adattate a ogni esigenza. Sfruttando il bonus ristrutturazioni, inoltre, le spese per la fornitura e posa in opera dei sistemi antifurto sono detraibili al 50%.

 

Il consiglio è quello di affidarsi ad un professionista per l’istallazione dell’antifurto che deve essere ben collegato per evitare malfunzionamenti.

 

Tipologia di antifurto Prezzi medi
 Contatti magnetici  da 1.400 a 2.600 euro
 Sistema infrarossi  da 2.100 a 3.100 euro
 Sistema a microonde  da 2.600 a 4.200 euro
 Sensori interrati  da 9.000 – 16.000 euro

 

Il sistema più economico di antifurto perimetrale è senz’altro quello a contatto magnetico: è consigliato per porte, finestre e tapparelle. Il loro meccanismo è piuttosto elementare e sfrutta il campo magnetico generato, per esempio, dalle due calamite posizionate ai telai opposti delle due ante finestre. Una semplice manomissione dell’infisso fa scattare l’allarme.

 

 

Domande frequenti:


Aziende consigliate da noi

Resmini

Resmini

4 recensioni clienti

Resmini vanta notevole esperienza nel settore della vendita, installazione e riparazione di cilindri e...

Chiedi preventivo
Vit Market New Service

Vit Market New Service ha sede a Milano ed è un’attività specializzata nella vendita di viteria in ferro e...

Chiedi preventivo
Sector Alarm Italy S.r.l.

Sector Alarm è un leader nella sicurezza domestica con oltre 25 anni di esperienza e più di 650.000 clienti in...

Chiedi preventivo
Euroservice Pronto Intervento Fabbro Milano Centro

Euroservice soc. coop. È una sociètà multiservice che da oltre 30 anni si occuopa di servizi di manutenzione in...

Chiedi preventivo
Arma Società Cooperativa

Arma opera, dal 1935, nel settore delle pulizie giornaliere, offrendo servizio ad oltre 40 piccole, medie e...

Chiedi preventivo
Maf Service

Maf Service ha sede a Milano. Vanta notevole esperienza nell’offerta di una vasta gamma di servizi di...

Chiedi preventivo
GLM Security

GLM Security gruppo Global Security, progetta, realizza e cura l’assistenza di impianti di sicurezza fondando...

Chiedi preventivo
Ferramenta Lorenteggio

Ferramenta Lorenteggio, a Milano, si occupa di manutenzione e ristrutturazione degli immobili. L'attività offre...

Chiedi preventivo