Sei già cliente?

Gestisci i tuoi servizi nell'area dedicata di Italiaonline.

accedi all'area clienti

Vuoi trovare
nuovi clienti?

Scopri come inserire la tua attività
su PagineGialle Casa!
CONTATTI: NUMERO VERDE 800-011411
info@italiaonline.it

Accedi con le tue credenziali

Non ti fermare adesso

Hai completato il 00% della tua richiesta
di preventivo

CONTINUA CON LA RICHIESTA CANCELLA RICHIESTA

Lavori da fare in casa?

  • INVIA LA TUA RICHIESTA
  • ricevi fino a 5 preventivi
  • scegli il preventivo migliore
Chiedi preventivi per

ALLACCIO FOGNATURE

Dove ti serve il servizio?

  • Invia la tua richiesta gratis In primo luogo, rispondi ad alcune brevi domande sul tipo di professionista che stai cercando.
  • ricevi fino a 5 preventivi Entro poche ore, riceverai preventivi personalizzati in base alle tue esigenze specifiche.
  • scegli il preventivo migliore Confronta preventivi, profili e recensioni, quindi assumi il professionista adatto a te.
GUIDA UTILE

Allaccio alla fognatura: come funziona e cosa sapere

L’allaccio alla fognatura è uno snodo fondamentale della vita domestica. Cosa succede se la nostra casa è priva di un collegamento che indirizzi gli scarichi domestici verso la pubblica fognatura? Prima di tutto bisogna ricordare che nelle zone servite da pubblica fognatura è fatto divieto assoluto di scaricare direttamente o indirettamente in una canalizzazione diversa da quella regolamentare. Non si può scaricare su specchi d’acqua superficiali, nè sul suolo o sottosuolo.

Allaccio della casa alla fognatura pubblica

L’allaccio alla fognatura consiste nel collegare la canalizzazione fognaria inserita in un sito stradale al punto di allaccio indicato dal richiedente.

 

Questo punto deve essere specifico e preciso: nella maggior parte dei casi l’allaccio alla fognatura si collega a un collettore, un tratto specifico e intermedio della rete fognaria, che si trova tra fognatura e utenza privata.

 

In base alle norme, in particolare al regolamento di fognatura, le utenze domestiche poste all’interno delle zone servite da pubblica fognatura, devono obbligatoriamente immettere le proprie acque di rifiuto nella fognatura urbana a mezzo di apposita canalizzazione chiamata allacciamento.

 

Quando gli apparecchi di scarico o i locali dotati di scarico a pavimento sono posti al di sotto del piano stradale, l’utente è chiamato a sollevare le acque di scarico all’altezza della fognatura stradale attraverso una stazione di sollevamento costituita da una pompa.

Allaccio fognatura, quando è obbligatorio

L’allaccio alla fognatura va eseguito, ed è un obbligo amministrativo, quando non si riesca a rispettare alcuni requisiti specifici, a partire dalla distanza minima tra rete e utenza. La normativa è disciplinata dal Decreto Legislativo Unico delle Acque 11/5/1999 n. 15.

 

In ambito pubblico, parliamo della distanza che intercorre tra la proprietà indicata e le tubazioni la cui gestione e proprietà sono a carico del Comune di appartenenza. Ad esempio, gli insediamenti residenziali singoli devono rispettare la distanza di 50 metri. Non devono intercorrere più di 100 metri per insediamenti residenziali plurifamiliari o condominiali, come non devono esserci più di 200 metri per gli stabilimenti industriali.

Allaccio della fognatura, l’iter burocratico

Per l’allaccio alla fogna cittadina tutti i Comuni esigono un progetto redatto da un professionista abilitato, accompagnato dalla relativa domanda di allaccio per la fogna. Alcuni Comuni possono richiedere che sia il privato cittadino a pagare i lavori, altri possono avere ditte di fiducia che effettuano l’allaccio alla fogna.

 

Innanzitutto, il progetto dovrà essere guidato da un sopralluogo durante il quale il tecnico specializzato raccoglierà le seguenti informazioni e documenti:

  • il dimensionamento idraulico delle canalizzazioni;
  • le apparecchiature previste;
  • la planimetria catastale della zona della fognatura pubblica;
  • le piante del fabbricato comprensive delle aree esterne.

 

L‘impianto fognario a norma per il collegamento alla rete comunale dovrà essere redatto in scala 1:100 oppure 1:50 e dovrà evidenziare gli schemi dei pozzetti di ispezione, di allacciamento e del sistema fognario privato.

 

In particolare, il progetto conterrà i diametri delle tubazioni delle acque meteoriche e reflue, lo schema del tratto di tubazione tra il pozzetto di ispezione e il pozzetto di allacciamento, la misura delle pendenze, la tipologia e il diametro della tubazione.

 

La domanda di richiesta di allaccio alla rete fognaria pubblica deve essere inoltrata al gestore della rete idrica: questo vale per le abitazioni, gli edifici commerciali e gli stabili industriali. Bisogna presentare un documento di identità, il proprio codice fiscale, la certificazione di concessione edilizia, la visura catastale e la ricevuta di pagamento delle commissioni previste dal gestore.

 

Nei condomini è la figura dell’amministratore che si fa carico della procedura di allacciamento, su incarico conferitogli dai condomini nel corso di assemblea condominiale.

 

Allaccio fognatura Prezzi medi
Zona di campagna (meno di 4 metri) da 600 a 900 euro
Campagna, sovrapprezzo ogni metro in più da 45 a 110 euro
Zona urbana (meno di 4 metri) da 1.200 a 1.500 euro
Zona urbana, sovrapprezzo ogni metro in più da 90 a 250 euro

Costo dell’allaccio della fognatura, cosa sapere

Il costo dell’allaccio della fognatura di un immobile varia a seconda del Comune di residenza, del gestore, della tipologia di impianto, della distanza rispetto alla rete pubblica.

 

Il collegamento effettuato su abitazioni situate in strade di campagna, quindi fuori mano, prevede costi intorno a 700 euro se la distanza da coprire è inferiore a 4 metri. Viene applicato un sovrapprezzo per ogni metro in più, con un prezzo di circa 45 euro cadauno.

 

Se invece la casa si trova in un centro urbano, l’allaccio della fognatura è leggermente più costoso, con un prezzo di circa 1.200-1.500 euro fino a 4 metri.

Detrazioni fiscali per il rifacimento dell’allaccio fognatura

Il rifacimento dell’impianto idrico-fognario fino alla rete pubblica, realizzato con opere interne o esterne, presenta le caratteristiche proprie degli interventi di manutenzione straordinaria.

 

Per questo è inserito nei lavori per cui, tramite il Bonus Casa, è concessa la detrazione fiscale del 50%. La detrazione fiscale si applica alla fossa biologica, se si deve sostituirla, o al rifacimento dell’impianto fognario privato di una casa o un condominio se si vanno a modificare le dimensioni e il percorso delle tubazioni.

 

Manutenzione fognatura Prezzi medi
Spurgo pozzo nero da 85 a 125 euro
Spurgo fossa biologica da 110 a 260 euro
Spurgo fossa biologica con rimozione di materiale intasante da 160 a 310 euro

 

 

Aziende consigliate da noi

vedi tutte le aziende