Hai completato il 00% della tua richiesta
di preventivo

CONTINUA CON LA RICHIESTA CANCELLA RICHIESTA

Chiedi preventivi per

GESTIONE PATRIMONIALE

Dove ti serve il servizio?
Non ricordi il CAP?
CHIEDI PREVENTIVO
  • Invia la tua
    richiesta gratis

    Rispondi ad alcune brevi domande sul servizio che ti serve e lascia i dati per essere contattato
  • Ricevi fino a 5
    preventivi

    I nostri professionisti ti invieranno preventivi personalizzati nel più breve tempo possibile
  • Scegli il preventivo
    migliore

    Confronta preventivi, profili e recensioni, quindi assumi il professionista adatto a te

GUIDA UTILE

Gestione patrimoniale: cos'è e come funziona

Gestione patrimoniale definizione

La gestione patrimoniale è una modalità di investimento con la quale un risparmiatore può decidere di affidare il proprio patrimonio a un soggetto che si occuperà della gestione del suo capitale.

 

Il risparmiatore, pur concedendo un mandato al gestore che potrà gestire direttamente come e quando investire e disinvestire, potrà sempre indicare le caratteristiche di gestione del capitale. Un risparmiatore attento e preparato nel tempo, inoltre, interverrà con suggerimenti e indicazioni di investimento sempre più frequenti. Per questo, alcune società richiedono al risparmiatore di possedere una certa competenza al fine di effettuare scelte consce, indirizzare correttamente il gestore e raggiungere più facilmente gli obiettivi prefissati.

Chi si occupa di gestione patrimoniale?

Il servizio di gestione patrimoniale, che consiste in un accordo vincolante tra le parti, con il quale vengono fissati i termini e le direttive di rischio e rendimento, può essere offerto:

  • dalle Società di Gestione del Risparmio (SGR);
  • dalle Società di Intermediazione Mobiliare (SIM);
  • dalle banche abilitate.

 

Un contratto di investimento di questo tipo, quindi tra un cliente e una società di gestione patrimoniale, prevede che quest’ultima non potrà utilizzare i capitali conferiti per finalità differenti rispetto a quelle stabilite dal cliente.

Principali tipologie e vantaggi

In passato, si era soliti distinguere tra due differenti tipologie di gestione patrimoniale:

  • la GPM, ovvero la Gestione Patrimoniale Mobiliare, nella quale gli investimenti principali del patrimonio gestito consistono in azioni, obbligazioni e derivati;
  • la GPF, ovvero la Gestione Patrimoniale in Fondi, nella quale, invece, il patrimonio viene investito in fondi comuni.

 

Attualmente, ci sono alcuni intermediari finanziari che offrono gestioni patrimoniali miste, nelle quali si fa un ampio ricorso agli investimenti in ETF. Uno dei principali vantaggi delle gestioni patrimoniali è rappresentato dall’ottimizzazione fiscale. In pratica, il calcolo delle imposte avviene una volta l’anno sul netto complessivo della gestione, e solo qualora quest’ultimo sia positivo.

Gestione patrimoniale e fondo comune: principali differenze

L’aspetto più importante che contraddistingue la gestione patrimoniale dal fondo comune è la gestione, nel primo caso individuale mentre nel secondo collettiva.

 

Nei fondi comuni, infatti, il capitale partecipa a un monte collettivo in cui l’individualità del conferimento si smaterializza, mentre nella gestione patrimoniale il cliente possiede un conto intestato e tutte le operazioni sono registrate a nome del risparmiatore.

Per questo motivo, il servizio di gestione patrimoniale viene considerato una via di mezzo tra investimento in fondi e autogestione del capitale.

Tassazioni gestioni patrimoniali

Per quanto riguarda la tassazione sulle gestioni patrimoniali individuali, viene applicata un’aliquota pari al 26%, a partire dal 1° luglio 2014, la quale ha sostituito la precedente aliquota al 20%. L’unica eccezione è rappresentata dalla parte che deriva da titoli di Stato italiani ed equiparati e dalle obbligazioni emesse da Stati ed enti territoriali esteri “white list”, per i quali viene ancora prevista un’aliquota pari al 12,5%.

Gestione patrimoniale costi

I costi di una gestione patrimoniale solitamente non sono molto elevati e danno al cliente investitore la possibilità di poter personalizzare la gestione del proprio capitale, con richieste specifiche.

 

Si tratta di una delle soluzioni più efficienti dal punto di vista fiscale in quanto, come illustrato nelle righe precedenti, le imposte si applicano solo se la differenza tra guadagno e perdita è positiva.

 

Nella tabella che segue sono stati riportati degli esempi di costi espressi in termini di percentuale applicata, che diminuiscono al crescere del patrimonio e dai quali sono esclusi:

  • imposte;
  • bolli statali;
  • costi degli strumenti inclusi nelle linee di investimento.

 

Importo patrimonio % Costo gestione patrimoniale
5.000 – 19.999 € 1%
20.000 – 199.000 € 0,75%
200.000 – 499.999 € 0,50%
Superiore a 500.000 € 0,40%

Domande frequenti:


Aziende consigliate da noi

Studio Notarile Grumetto

Lo Studio Notarile Grumetto svolge la propria attività a Milano. Lo studio offre assistenza notarile a privati...

Chiedi preventivo
Studio Notarile Cabizza Dr. Alessandro

Il Dottor Cabizza Alessandro, a Milano, vanta notevole esperienza come notaio. Offre una vasta gamma di servizi...

Chiedi preventivo
Studio Notarile Giacosa e Mazzoletti

Lo Studio notarile Giacosa si trova a Milano e. si occupa principalmente di stipulazioni di atti, consulenza...

Chiedi preventivo
Studio Notarile Ciro De Vivo

Il notaio Ciro De Vivo è specializzato in stipulazione mutui e compravendite notarili, a Milano in via...

Chiedi preventivo
Notaio Ferrari Maddalena - Studio Fg Notai

Lo studio notarile Maddalena Ferrari si trova dal 2012 a Milano in Foro Buonaparte n. 67. Opera nel distretto...

Chiedi preventivo
Sciarrone Notaio Eleonora

Il Notaio Sciarrone Eleonora accoglie la propria clientela presso i due studi siti a Rho e Milano. Il notaio si...

Chiedi preventivo
Studio dei Notai Luigi Cambri e Sveva Dalmasso

A Milano, lo Studio dei Notai Luigi Cambri e Sveva Dalmasso opera con professionalità e competenza nella...

Chiedi preventivo