Hai completato il 00% della tua richiesta
di preventivo

CONTINUA CON LA RICHIESTA CANCELLA RICHIESTA

Chiedi preventivi per

CERTIFICAZIONE ENERGETICA

Dove ti serve il servizio?
Non ricordi il CAP?
CHIEDI PREVENTIVO
  • Invia la tua
    richiesta gratis

    Rispondi ad alcune brevi domande sul servizio che ti serve e lascia i dati per essere contattato
  • Ricevi fino a 5
    preventivi

    I nostri professionisti ti invieranno preventivi personalizzati nel più breve tempo possibile
  • Scegli il preventivo
    migliore

    Confronta preventivi, profili e recensioni, quindi assumi il professionista adatto a te

GUIDA UTILE

Che cos’è la certificazione energetica?

Il crescente interesse collettivo riguardo la riduzione dei consumi e dell’impatto ambientale ha portato con sé un aumento delle valutazioni energetiche delle abitazioni. Ogni immobile può essere valutato in base all’impatto ambientale complessivo che esercita. Ad essere esaminate sono diverse caratteristiche tecniche: dalle tecnologie utilizzate per gli impianti al tipo di isolamento termico delle mura e del tetto.

Il documento che raggruppa tutti questi elementi tecnici, arrivando ad una valutazione, si chiama certificazione energetica. Le prestazioni energetiche di una casa vengono riconosciute utilizzando una scala di lettere, dalla G alla A. Quest’ultima ulteriormente suddivisa in quattro classi diverse:

  • A1
  • A2
  • A3
  • A4

Spesso i numeri affianco alla lettera “A” vengono sostituiti dal corrispondente numero di simboli “+”, quindi avremo classi dalla A+ alla A++++. Per ottenere una certificazione energetica bisogna rivolgersi ad un tecnico specializzato che potrà effettuare una valutazione complessiva delle caratteristiche dell’immobile, definendole in base alla scala di valori prevista.

 

Città dell’immobile Prezzi medi
Roma Da 135 a 150 euro
Milano Da 130 a 145 euro
Napoli Da 100 a 125 euro

 


Certificazione energetica APE

Per definire la classe di prestazioni energetiche dell’immobile è necessario richiedere un APE, ovvero un Attestato di Prestazione Energetica. Questo attestato è un documento obbligatorio che deve essere sempre presentato quando ci si appresta a vendere o affittare un immobile. La produzione di questo documento è a carico del proprietario dell’ immobile e deve essere anche esplicitato negli annunci immobiliari.

 

Il certificato di prestazione energetica ha una validità di 10 anni ma va redatto ogni qual volta si effettuano lavori di riqualificazione energetica, che consentano il cambio di classe energetica da un grado di minore efficienza ad uno maggiore.

 

Il costo dell’APE si aggira mediamente intorno ai 130 euro. Questo prezzo è suscettibile a variazioni in base alla regione o alla città in cui si trova l’immobile. I prezzi più alti si hanno nelle città del Nord Italia e nelle grandi città metropolitane. Al contrario nelle città più piccole il prezzo è più leggero.

 

Una corretta valutazione della classe di efficienza energetica dell’immobile è fondamentale per capire come gestire i propri consumi e dove è possibile intervenire per migliorarli. Una classe minore porta ad una spesa maggiore in bolletta poiché poco efficiente dal punto di vista energetico.

 

Soprattutto per i motivi legati alle proprie tasche, diventa fondamentale scegliere il professionista adatto per stilare questa certificazione, diffidando da chi offre un servizio a prezzi stracciati. Quando il costo della certificazione è molto più basso rispetto alla media, probabilmente prevede indagini molto superficiali che non permettono di definire la reale efficienza energetica della propria abitazione.

 

Il certificatore energetico

Un professionista, per diventare certificatore energetico degli edifici e quindi per poter rilasciare gli attestati di prestazione energetica, deve seguire un corso di formazione specifico. Questo corso ha una durata minima di 80 ore, alla fine della formazione è previsto un esame conclusivo che abiliterà il professionista a rilasciare gli attestati. con il superamento dell’esame avverrà poi, l’iscrizione all’albo dei certificatori.

 

L’accesso ai corsi per diventare certificatore richiede dei titoli di accesso specifici, ovvero diplomi di natura tecnica.

 

L’attestato che abilita colui che ha seguito il corso e ha completato l’esame deve essere rilasciato da enti accreditati e riconosciuti.

 

APE convenzionale e Superbonus 110%

L’attestato di prestazione energetica convenzionale compare per la prima volta nei requisiti tecnici per l’accesso alle detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica nell’agosto 2020. L’APE Convenzionale è costituito da due documenti: l’APE pre e l’APE post intervento.

 

Il confronto di questi serve per attestare l’aumento minimo di due classi energetiche dopo gli interventi allo stabile. Questo doppio salto serve per accedere al superbonus 110%. L’APE convenzionale va:

  • Allegato alle asseverazioni
  • Riportato nel portale ENEA per il SuperEcobonus

 

Questo certificato non deve essere depositato presso il catasto.

 

In caso di uno stabile con più abitazioni per ottenere l’APE convenzionale si devono sommare i prodotti degli indici delle singole unità immobiliari, dividendo il risultato per la superficie utile totale dell’intera costruzione.

 

Questo tipo di certificato non è come il documento di certificazione energetica tradizionale, ma è stato appositamente creato in vista degli incentivi. Per accedere all’incentivo in questione infatti è necessario effettuare almeno uno tra gli interventi trainanti e la somma degli interventi trainanti e trainati devono consentire il miglioramento di almeno due classi energetiche rispetto alla classe precedente.

 

I documenti pre e post sono documenti progettuali dallo stesso progettista dei lavori, senza alcun vincolo di terzietà. Le aziende che si occuperanno quindi dei lavori per aumentare l’efficienza energetica dello stabile provvederanno a redigere la documentazione necessaria che poi dovrà essere presentata per accedere all’ ecoincentivo.

 

Sfruttare questo tipo di incentivi, dunque di avere un duplice vantaggio. Il primo vantaggio è ovviamente quello di ridurre l’impatto sull’ambiente, risparmiando anche sui costi in bolletta che verranno notevolmente abbattuti in caso di interventi volti a mettere in condizione lo stabile di produrre autonomamente energia elettrica e termica. In secondo luogo, sfruttare questi bonus consente di ammortizzare in maniera importante i costi dei lavori per migliorare l’efficienza energetica.

Domande frequenti:


Aziende consigliate da noi

Mt Studio

MT STUDIO SRL nel mercato dell’edilizia civile(residenziale, industriale e terziaria), propone interventi,...

Chiedi preventivo
Terrazze e Verande Milano

Archedil svolge la propria attività a Milano. la ditta opera con successo nel settore delle coperture edili e...

Chiedi preventivo
Archedil Interior Design e Architettura

Archedil svolge la propria attività a Milano. la ditta opera con successo nel settore delle coperture edili e...

Chiedi preventivo
Impresa Edile Edilfalco

Impresa Edile Edilfalco svolge la propria attività a Milano. L’impresa si occupa di costruzioni e manutenzioni...

Chiedi preventivo
Piscozzi - Ristrutturazione di Interni

PISCOZZI SRL IMPRESA EDILE MILANO Eseguiamo progettazioni d’interni, ristrutturazioni complete di appartamenti,...

Chiedi preventivo
Studio Grossi Geometri Associati

Lo Studio Grossi Geometri Associati, ubicato in Via Algarotti Francesco, 4 a Milano, svolge servizi...

Chiedi preventivo
Fontana Arch. Laura Anna

Lo studio dell'architetto Fontana Laura è diventato, negli anni, un punto di riferimento sul territorio di...

Chiedi preventivo

Fornaroli Panzeri srl opera da anni con successo nel settore della lavorazione di marmi e affini. Società nota...

Chiedi preventivo