Hai completato il 00% della tua richiesta
di preventivo

CONTINUA CON LA RICHIESTA CANCELLA RICHIESTA

Chiedi preventivi per

MANUTENZIONE IMPIANTI EOLICI

Dove ti serve il servizio?
Non ricordi il CAP?
CHIEDI PREVENTIVO
  • Invia la tua
    richiesta gratis

    Rispondi ad alcune brevi domande sul servizio che ti serve e lascia i dati per essere contattato
  • Ricevi fino a 5
    preventivi

    I nostri professionisti ti invieranno preventivi personalizzati nel più breve tempo possibile
  • Scegli il preventivo
    migliore

    Confronta preventivi, profili e recensioni, quindi assumi il professionista adatto a te

GUIDA UTILE

Manutenzione impianti eolici: procedure e costi

Un impianto eolico è un sistema tecnico la cui funzione è di trasformare l’energia cinetica prodotta dal vento in energia elettrica utilizzabile per vari scopi. Il suo meccanismo d’azione è piuttosto semplice in quanto prevede l’impiego di un generatore collegato alle pale eoliche, strutture associate che costituiscono la turbina. Quando il vento fa ruotare le pale, l’energia meccanica viene trasmessa (mediante un moltiplicatore) al generatore, che incomincia a produrre energia elettrica.

 

Sarà la corretta installazione, ma anche una periodica manutenzione impianti eolici a garantire il perfetto funzionamento nel tempo, ecco perché è così importante non sottovalutare questi aspetti e affidarli a personale qualificato ed esperto, che sappia come procedere al meglio. In questa guida cercheremo di approfondire proprio quest’ultimo aspetto, cercando di capire come viene effettuata la manutenzione di un impianto eolico, ogni quanto deve essere fatta e, soprattutto, quali sono i costi richiesti.

Impianto eolico: come funziona?

L’efficienza energetica di un sistema del genere è proporzionale al cubo della velocità del vento, una fonte naturale in grado di generare energia pulita e praticamente gratuita. Per installare un impianto eolico è necessario stabilire preventivamente le condizioni ambientali del luogo tramite l’uso dell’anemometro, un dispositivo che indica l’intensità della ventosità del sito. Se la zona prescelta possiede caratteristiche adeguate si procede con l’installazione delle apparecchiature, posizionando le turbine eoliche su una torre, la cui altezza dipende dalle dimensioni delle pale stesse.

 

Questa localizzazione consente di evitare eventuali turbolenze dell’aria, causate da ostacoli come alberi, costruzioni, colline e altro e quindi di ottenere una resa di ottimo livello. Un impianto eolico può avere due impostazioni strutturali, che sono ad asse verticale o orizzontale. Nel primo caso è possibile sfruttare al massimo le potenzialità dei venti più deboli, ottenendo una produttività molto buona, ma con costi iniziali piuttosto elevati. Nel secondo caso, invece, sono presenti dispositivi bipala, tripala e multipala associati a un rotore posto orizzontalmente, che si orienta in base alla direzione del vento.

 

Il nucleo operativo dell’impianto è il generatore eolico, che si mette in funzione quando la velocità del vento supera 10 Km/h e quindi nel momento in cui le pale incominciano a ruotare. Questo tipo di impiantistica ha origini molto antiche e risale all’impiego dei mulini a vento, distribuiti in moltissimi paesi del mondo. Lo sfruttamento della forza del vento, infatti, fornisce un’energia alternativa, pulita, a costi bassissimi e con un impatto ambientale azzerato.

Per ottenere rese soddisfacenti, sia dal punto di vista quantitativo che qualitativo, è indispensabile effettuare periodicamente interventi di manutenzione impianti eolici. Soltanto così la funzionalità e l’efficienza di questi sistemi si potranno mantenere a livelli eccellenti.

Manutenzione impianti eolici: come si effettua?

Il motivo per cui è fondamentale affidarsi ad aziende manutenzione impianti eolici è che queste sono le sole a poter garantire compotenze e prestazioni tecniche adeguate, capaci non solo di riparare eventuali guasti, ma anche prevenire la loro insorgenza.

L’energia cinetica prodotta dal movimento del vento sulla superficie terrestre dipende dal gradiente pressorio che deriva dal contrasto tra aree di alta e di bassa pressione. Simili variazioni permettono di produrre elevate concentrazioni di energia, ma incidono sulla funzionalità dell’impianto che viene sottoposto continuamente a stress meccanici. Ecco perché è fondamentale controllare e intervenire prontamente su:

  • pale aerodinamiche;
  • moltiplicatore;
  • rotore;
  • albero di trasmissione;
  • generatore elettrico.

 

I sistemi eolici, che possono trovarsi sulla terraferma (impianti eolici on-shore) oppure sul mare (impianti eolici off-shore), devono essere controllati periodicamente riguardo a:

  • manutenzione della torre;
  • manutenzione della navicella;
  • ispezione delle pale;
  • controllo della turbina;
  • manutenzione dell’aerogeneratore;
  • ispezione dei serraggi meccanici;
  • verifica dei livelli di pressione del generatore;
  • verifica dello stato dei sensori;
  • lubrificazione della componentistica meccanica;
  • controllo delle componenti frenanti.

 

Questi diversi controlli vanno effettuati con frequenza semestrale da parte di personale tecnico autorizzato, in grado di garantire interventi di analisi visiva e strumentale, test di funzionalità e pulizia globale.

Costi manutenzione impianti eolici

I costi per il monitoraggio di un impianto eolico e manutenzione dipendono da vari fattori:

  • tipologia delle turbine;
  • potenza del generatore elettrico;
  • interventi di controllo sulla torre;
  • assetto orografico della zona d’installazione;
  • viabilità interna ed esterna;
  • distanza con la rete di trasmissione.

 

In un’ottica di potenziamento delle fonti energetiche alternative e rinnovabili, l’impostazione generale è quella di contenere al massimo i prezzi, sia di fornitura che di manutenzione degli impianti eolici, per rendere sempre più competitive le loro prestazioni. Per una stima di costi, di seguito un quadro riassuntivo:

 

Intervento Costi annui
Manutenzione impianto eolico domestico 200 €
Gestione e manutenzione mini generatori eolici 2-3% dell’investimento complessivo

 

Domande frequenti:

  • Come funziona un generatore eolico?

    Il principio di funzionamento di un generatore eolico è molto semplice: in presenza di vento le pale eoliche si muovono come una girandola. Queste, a loro volta, fanno girare il generatore che ha il compito di trasformare l'energia meccanica in energia elettrica grazie ad una dinamo.

    Richiedi un Preventivo su PG Casa

  • A chi rivolgersi per un impianto eolico?

    Per installare un impianto eolico è necessario rivolgersi ad aziende specializzate nel settore delle energie alternative, scegliendo quelle più affidabili ed esperte, basandosi anche sull'analisi delle valutazioni dei consumatori.


Aziende consigliate da noi

Roberto Peripoli

Peripoli impianti. è un'azienda a conduzione familiare, che da più di cinquant'anni si occupa della...

Chiedi preventivo
Fiper

Fiper con sede a Milano, è la Federazione Italiana di Produttori di Energia da Fonti Rinnovabili che riunisce i...

Chiedi preventivo
Consorzio Euro Service Elettrosolis

Il Consorzio Euro Service, in collaborazione con la Società Elettrosolis, offre una vasta gamma di servizi che...

Chiedi preventivo
Climanet

Climanet azienda leader N.1 in Italia è specializzata nella Progettazione, Fornitura e Posa in Opera di...

Chiedi preventivo
MAF Impianti

Siamo specializzati nella vendita, installazione e manutenzione di climatizzatori, impianti elettrici, sistemi...

Chiedi preventivo
Airaghi Impianti Ac

Airaghi Impianti AC srl ha sede a Rho. Vanta esperienza dal 1920 nell’offerta di una vasta gamma di servizi:...

Chiedi preventivo