Hai completato il 00% della tua richiesta
di preventivo

CONTINUA CON LA RICHIESTA CANCELLA RICHIESTA

Chiedi preventivi per

IMPIANTI EOLICI

Dove ti serve il servizio?
Non ricordi il CAP?
CHIEDI PREVENTIVO
  • Invia la tua
    richiesta gratis

    Rispondi ad alcune brevi domande sul servizio che ti serve e lascia i dati per essere contattato
  • Ricevi fino a 5
    preventivi

    I nostri professionisti ti invieranno preventivi personalizzati nel più breve tempo possibile
  • Scegli il preventivo
    migliore

    Confronta preventivi, profili e recensioni, quindi assumi il professionista adatto a te

GUIDA UTILE

Impianto eolico: tipologie e funzionamento

La storia dell’energia eolica parte da molto lontano. Già nell’antico Egitto la forza del vento veniva utilizzata dall’uomo. Con i recenti sviluppi tecnologici, l’energia eolica sta tornando ad essere una fonte di energia molto importante.

 

L’energia eolica, la solare, l’idroelettrica e la geotermica costituiscono la vera alternativa alle tradizionali produzioni energetiche che impattano sull’ambiente anche in maniera pesante. Queste alternative sono le cosiddette energie rinnovabili.

 

L’energia eolica in particolare, sfrutta l’energia cinetica generata dal vento per poi trasformarla in meccanica e a sua volta in energia elettrica. In pratica si sfrutta lo spostamento dell’aria tra le zone di alta e bassa pressione.

 

Il funzionamento dell’impianto eolico

Gli impianti eolici sono costituiti da diversi elementi, quello sicuramente più importante e riconoscibile è l’aerogeneratore, ovvero le cosiddette pale eoliche. Grazie all’energia cinetica dell’aria, le pale eoliche ruotano generando energia meccanica.

 

Per ottenere l’energia elettrica è necessario un generatore elettromagnetico che ha il compito di trasformare il moto rotatorio delle pale eoliche in energia elettrica.

 

Il generatore di impianti eolici

Il generatore è una parte fondamentale dell’impianto eolico, la parte che consente la trasformazione dell’energia meccanica in quella elettrica. Ne esistono due tipologie: ad asse orizzontale e ad asse verticale.

 

La tipologia di generatore più diffusa è quella ad asse orizzontale. Questo tipo di generatore è più efficiente rispetto agli altri, ma genera molto più rumore. La potenza registrata su questi generatori può variare da pochissimi kW fino ad un massimo di 6 mW. 

 

Sono composti da una torre in acciaio che può avere un’altezza massimale inferiore ai 100 metri. Sulla punta viene posto il generatore elettrico che viene attivato da un rotore, ovvero il sistema di pale eoliche.

 

Il generatore ad asse orizzontale ha però dei limiti dal punto di vista della velocità. Il sistema frenante di questo tipo di impianti non permette di andare al di sopra di un limite fissato per mantenere il livello di sicurezza adeguato e per la conformazione dell’impianto. Oltre a questo è necessario avere l’asse di rotazione delle pale parallelo alla direzione del vento. In caso contrario il posizionamento sarebbe un grande ostacolo per la massima efficienza dell’intero impianto.

 

I generatori ad asse verticale hanno una minore efficienza, ma sono molto più silenziosi. Avendo poche parti mobili rispetto alle altre tipologie, non è necessario posizionare il sistema in parallelo con la direzione del vento. La conformazione della struttura permette di resistere anche a forti raffiche.

 

Tipologia di impianto eolico Prezzi medi
Impianto eolico orizzontale da 1-3 kW 1.000 € – 9.500 €
Impianto eolico verticale da 1-3 kW  2.000 € – 12.000 €
Impianto eolico verticale da 60 kW 200.000 € – 270.000 €

 

Le tipologie di parchi eolici

Il posizionamento dei parchi eolici rispetto alla distanza dal mare ne caratterizza il nome. Esistono tre tipologie di parchi eolici:

  • On-shore;
  • Near-shore;
  • Off-shore;

I parchi epolici chiamati “on-shore” sono quelli che distano generalmente poco più di 10 kilometri dal mare. Il territorio nel quale vengono installati gli impianti può essere montuoso o pianeggiante. Questa tipologia comprende generalmente l’impianto eolico domestico che spesso è in grado di produrre energia in quantità tale da inserirne una parte sul mercato elettrico nazionale.

 

I parchi eolici near-shore sono invece quelli vicini alla costa, con una distanza non maggiore ai 10 kilometri dal mare. Le correnti provenienti dal mare permettono di ottenere un rendimento importante e costante dal punto di vista della velocità.

 

Infine i parchi off-shore vengono posizionati nelle aree molto più distanti da mari e oceani. La solidità degli impianti è maggiore rispetto alle altre tipologie, avendo anche a disposizione un numero alto di turbine per trarre vantaggio da correnti sempre forti e presenti. Questa tipologia di impianto è quella che permette la maggiore produzione di energia rispetto alle altre.

 

Pro e contro degli impianti eolici

L’utilizzo dell’energia eolica porta in dote dei vantaggi e degli svantaggi. Sicuramente l’aspetto vantaggioso è maggiore rispetto allo svantaggio, ma è importante analizzare entrambe le facce della medaglia.

I pro:

  • La produzione di energia pulita: completamente eco compatibile, non rilasciando sostanze dannose per l’ambiente durante il processo produttivo. Inoltre non mettono a rischio neanche la vita degli uccelli che possono transitare nei pressi dei parchi eolici;

 

  • Facilità di reperimento: il vento è un elemento naturale costante e continuo, grazie a questo l’utilizzo di questi impianti è potenzialmente costante ed infinito;
  • Durata degli impianti: la vita media dei macchinari preposti alla trasformazione dell’energia è di 25 anni e sono interamente riciclabili;
  • Impianti poco invasivi: le pale eoliche e tutti i macchinari necessari agli impianti essendo costruiti in verticale permettono di non rendere il terreno sul quale vengono installate ad esclusivo uso della produzione di energia eolica e di conseguenza possono essere utilizzati per altre attività, ad esempio quelle agricole;
  • Costi di manutenzione bassi: La manutenzione degli impianti è molto economica. La stima è di 1 centesimo per ogni kW/h che in alcuni sistemi più moderni è ancor più inferiore.

 

I contro:

 

  • Investimento iniziale: per quanto l’investimento possa essere fruttuoso, la spesa iniziale può costituire un ostacolo;
  • Inquinamento acustico: la produzione di energia genera un ronzio che può essere fastidioso per le abitazioni vicine al parco eolico;
  • Impatto visivo: l’installazione dei dispositivi per la trasformazione dell’energia eolica possono costituire un deturpamento per la paesaggistica.

Domande frequenti:


Aziende consigliate da noi

Roberto Peripoli

Peripoli impianti. è un'azienda a conduzione familiare, che da più di cinquant'anni si occupa della...

Chiedi preventivo
Fiper

Fiper con sede a Milano, è la Federazione Italiana di Produttori di Energia da Fonti Rinnovabili che riunisce i...

Chiedi preventivo
V-Power Technologies - Impianti Elettrici Civili e Industriali

V-power Technologies s.r.l. con sede a Almenno San Salvatore (BG), propone e realizza impianti elettrici...

Chiedi preventivo
ECS Energy Charging Solutions

ECS Energy Charging Solutions ci occupiamo di tutte le soluzioni di efficientamento energetico e di ricarica...

Chiedi preventivo
Clima Service

Clima Service svolge la propria attività a Lainate. La ditta si occupa dell’installazione e manutenzione di...

Chiedi preventivo
Canobbio Group Srl Impianti tecnologici

Canobbio Group è un’impresa giovane e dinamica, che si avvale di una notevole esperienza impiegata nel settore...

Chiedi preventivo