Hai completato il 00% della tua richiesta
di preventivo

CONTINUA CON LA RICHIESTA CANCELLA RICHIESTA

Chiedi preventivi per

COMBUSTIBILI

Dove ti serve il servizio?
Non ricordi il CAP?
CHIEDI PREVENTIVO
  • Invia la tua
    richiesta gratis

    Rispondi ad alcune brevi domande sul servizio che ti serve e lascia i dati per essere contattato
  • Ricevi fino a 5
    preventivi

    I nostri professionisti ti invieranno preventivi personalizzati nel più breve tempo possibile
  • Scegli il preventivo
    migliore

    Confronta preventivi, profili e recensioni, quindi assumi il professionista adatto a te

GUIDA UTILE

I combustibili: tipologie e costi

I combustibili sono sostanze chimiche che attraverso il contatto con l’aria, si ossidano e producono energia. A seconda dell’origine possono essere suddivisi in combustibili naturali e combustibili artificiali e differiscono dai carburanti in quanto questi ultimi sono caratterizzati da un’alta volatilità.

 

I combustibili possono essere poi, a seconda del loro stato fisico: solidi, liquidi o gassosi. La principale caratteristica di un combustibile è determinata dalla quantità di calore che riescono a sviluppare nel processo di combustione

 

Maggiore è il calore prodotto, migliore è il combustibile!

 

Come si classificano i combustibili

I combustibili possono essere classificati in base alla loro origine e al loro stato fisico

  • I combustibili naturali: sono i più antichi e derivano tutti da sostanze organiche. Tra i combustibili naturali, quelli più uitlizzati e comuni sono la legna, il carbone, il petrolio e il gas naturale. Proprio per la loro origine fossile vengono più comunemente chiamati combustibili fossili;
  • I combustibili artificiali: sono prodotti chimicamente e vengono comunque derivati dai combustibili fossili. Tra questi i più comuni ed utilizzati sono la benzina, gli olii combustibili, il coke di carbone, i combustibili a gas e i biocarburanti.

 

Vengono considerati combustibili anche i propellenti, ovvero quei composti con un alto potere energetico che sono utilizzati nei propulsori spaziali. Un fenomeno che sta crescendo smisuratamente è l’uso di combustibili derivati dai rifiuti urbani, di origine domestica, industriale o agricola. 

 

Infine è necessario citare il sempre più frequente utilizzo di biomasse vegetali prodotti da combustibili rinnovabili che stanno sempre più sostituendo i combustibili fossili. 

 

I combustibili si distinguono anche per il loro stato fisico, suddividendosi in:

  • Combustibili liquidi: il combustibile liquido per eccellenza è il petrolio, un materiale naturale da cui si ricavano la benzina, il gasolio e un’infinità di altri prodotti;
  • Combustibili solidi: sono tutto il materiale solido combustibile formatosi nel corso delle ere geologiche: a essi appartengono i carboni e gli scisti bituminosi;
  • Combustibili gassosi: sono idrocarburi composti da atomi di carbonio e di idrogeno. A seconda della struttura molecolare degli atomi, ossia del loro numero e disposizione, il gas acquisisce la proprietà di combustibile.

 

Combustibili per riscaldamento

Il principale uso domestico dei combustibili è il riscaldamento. Caldaie e stufe sono i principali strumenti che utilizziamo per la combustione e quindi il riscaldamento delle nostre case durante gli inverni rigidi.

 

I principali combustibili per riscaldamento sono la legna, certamente il più antico, e il metano, sicuramente il più diffuso. Negli ultimi tempi, invece si stanno sempre più facendo strada le biomasse. Combustibili ecologici di origine vegetale o animale.

 

Tipologie di combustibile Prezzi medi
Legna  Da 10 a 20 euro
Gasolio  Da 1,5 a 1,8 euro/litro
Biomassa  Da 5 a 30 euro/metro quadro
Gas  Da 0,85 a 1,20 euro/metro quadro

 


Quale combustibile scegliere?

Per capire quale combustibile scegliere è sempre bene capire quali siano le reali esigenze, analizzare il tipo di apparecchiatura da utilizzare e quale sistema di combustione scegliere.

 

Tra i combustibili quelli più utilizzati sono: legna, gasolio, biomassa, gas, energia solare, pompa di calore.

  • Legna: ci sono varie tipologie di legna per riscaldamento. Esiste legna dura e legna tenera da scegliere in base all’utilizzo, la legna tenera, ad esempio, per la sua densità è ottima per la cottura, mentre la legna dura è l’ideale come combustibile per riscaldamento;
  • Gasolio: il gasolio per uso domestico è oggi un combustibile pulito grazie all’evoluzione della composizione del prodotto e al processo tecnico che ha reso le caldaie sempre più green. Tra i vantaggi di utilizzare il gasolio come combustibile per il riscaldamento troviamo il suo alto rendimento, una ridotta manutenzione. Tra gli svantaggi bisogna annoverare le fluttuazioni del prezzo del gasolio, e l’impatto ambientale. Il gasolio è infatti un combustibile fossile che durante il processo di combustione rilascia nell’atmosfera anidride carbonica;
  • Biomassa: le biomasse sono combustibili rinnovabili a base vegetale tra cui rientrano le fonti tradizionale di riscaldamento come il legno e il carbone. Tra le biomasse rientra anche il pellet, un combustibile di nuova generazione, ottenuto da trucioli di legno e segatura che vengono compressi per produrre un combustibile compatto ed omogeneo. Tra le biomasse, oltre al pellet, esiste il cippato, prodotto dagli scarti dell’industria del legno o la briquette, materiale prodotto da resti di legno non trattato compresso ad alta pressione. Infine un’ottima biomassa viene prodotta dai residui di lavorazioni agricole, prodotte da mais, gusci, noccioli, sansa di olive e altri scarti agricoli. Tra i vantaggi di utilizzare le biomasse citiamo il loro buon rendimento e l’estrema economicità di questo prodotto innovativo;
  • Gas: un altro combustibile per riscaldamento frequentemente utilizzato per riscaldare aree ampie ed è uno dei combustibili più utilizzati per riscaldare le abitazioni. I vantaggi del gas come combustibile per riscaldare sono moltissimi. Il gas ad esempio assicura una temperatura costante, è quasi inodore, il pagamento è solitamente mensile, può essere collegato anche in abitazioni che non sono collegate alla rete di alimentazione, tutti gli impianti di riscaldamento a gas sono dotati di sistemi di sicurezza. Tra i punti deboli rientra la variabilità del prezzo del gas, che può variare nel corso dell’anno.


Aziende consigliate da noi

Due P Impianti - Idraulica Condizionamento Riscaldamento

Due P Impianti svolge la propria attività a Milano. L’azienda è centro assistenza tecnica autorizzato E.L.M....

Chiedi preventivo
Tergas Keros

La Tergas Keros è specializzata nel settore della distribuzione, sia in serbatoi sia in bombole, di gpl,...

Chiedi preventivo
Gotti Carlo E Figli

L’azienda Gotti Carlo & Figli ha sede ad Ubiale Clanezzo e vanta notevole esperienza nello spurgo di fognature...

Chiedi preventivo
Ecocalor

Ecocalor

Nessuna recensione

Ecocalor è un'azienda storica di Piateda (SO), leader nel settore della commercializzazione di prodotti per il...

Chiedi preventivo
Green Point

Green Point svolge la propria attività ad Aicurzio, dove offre servizi di giardinaggio rivolti a privati,...

Chiedi preventivo
Brenna Federico

Brenna Federico è la ditta che opera con competenza e professionalità nel settore della distribuzione di...

Chiedi preventivo
ABP Nocivelli Spa

ABP Novicelli spa di Castegnato in provincia di Brescia è nata nel 1946 come azienda specializzata nella...

Chiedi preventivo
Didone' Ceramiche

Didonè Ceramiche è specializzata nella vendita di ceramiche per pavimenti e rivestimenti, parquet, clinker,...

Chiedi preventivo