Hai completato il 00% della tua richiesta
di preventivo

CONTINUA CON LA RICHIESTA CANCELLA RICHIESTA

Chiedi preventivi per

POSA PONTEGGI

Dove ti serve il servizio?
Non ricordi il CAP?
CHIEDI PREVENTIVO
  • Invia la tua
    richiesta gratis

    Rispondi ad alcune brevi domande sul servizio che ti serve e lascia i dati per essere contattato
  • Ricevi fino a 5
    preventivi

    I nostri professionisti ti invieranno preventivi personalizzati nel più breve tempo possibile
  • Scegli il preventivo
    migliore

    Confronta preventivi, profili e recensioni, quindi assumi il professionista adatto a te

GUIDA UTILE

Posa ponteggi: caratteristiche principali e costi

La maggior parte dei lavori condominiali, edili e di ristrutturazione richiedono l’uso dei ponteggi, strutture temporanee impiegate non solo per l’esecuzione dei lavori, ma anche e soprattutto per la sicurezza degli stessi lavoratori. In particolare, quando si tratta di lavori di rifacimento di una facciata condominiale o il rifacimento di un tetto. Scopri di seguito cosa sono i ponteggi, quali sono i più utilizzati, i costi di posa e come trovare i professionisti a cui rivolgersi.

Cosa sono i ponteggi e quali sono quelli utilizzati?

Il ponteggio è una struttura reticolare, montata ad uso temporaneo, provvista di solito di impalcati. Queste strutture temporanee rappresentano lo strumento decisivo per garantire la sicurezza durante la realizzazione di un’opera edile ed è regolamentata dal D.Lgs. 8 aprile 2008, n. 81, il quale stabilisce che: “nei lavori in quota, devono essere adottate, seguendo lo sviluppo dei lavori stessi, adeguate impalcature o ponteggi o idonee opere provvisionali o comunque precauzioni atte ad eliminare i pericoli di caduta di persone e di cose”.

 

Vengono quindi in genere allestiti per la realizzazione, la manutenzione e il recupero di opere edilizie. Attualmente, la tipologia di ponteggi utilizzate sono tre:

  1. Il ponteggio a tubi e giunti (PTG);
  2. Il ponteggio a telai prefabbricati (PTP);
  3. Il ponteggio a montanti e traversi prefabbricati (PMTP), anche conosciuto come “multidirezionale”.

Caratteristiche dei vari ponteggi

La scelta della tipologia è strettamente legata alla specificità del cantiere da costruire. Il ponteggio a tubi e giunti, ad esempio, è fra le tipologie più vecchie e utilizzate in quanto molto duttile e facilmente impiegabile per diverse superfici di facciate. Pur potendo garantire flessibilità, robustezza e manutenzione contenuta questa tipologia presenta anche degli aspetti negativi, tra cui: il peso, necessità di poter contare su maestranze molto esperte, maggiori tempi di posa e smontaggio e, conseguentemente, costi più alti.

 

Il ponteggio a telai prefabbricati invece risulta essere meno robusto, ma più facile da trasportare e decisamente più veloce da montare. I costi di manutenzione sono relativamente contenuti, ma non garantisce la flessibilità del sistema visto precedentemente. Risulta indicato per strutture architettoniche lineari e meno complesse.

 

Mentre il ponteggio multidirezionale ha la caratteristica di avere una particolare flessibilità nel superare e adattarsi ad ogni tipo di angolazione, curva, balcone, ecc. Ovviamente, ha costi decisamente più elevati che però portano ad un risparmio sulla mano d’opera, data la velocità e la semplicità di montaggio che offre.

Posa ponteggi: competenze necessarie

Quando si tratta di posare i ponteggi è fondamentale per la sicurezza di ogni lavoratore, ma anche delle persone che si troveranno vicino al cantiere e per la struttura stessa, affidarsi ad un team di tecnici specializzati. La messa in posa dovrà avvenire in totale sicurezza e con massima professionalità attraverso un servizio rapido e sicuro, secondo le norme di legge vigenti riguardanti la sicurezza.

 

Per avere ciò è importante poter contare su personale specializzato, formato con appositi corsi e che segue rigide procedure, garantendo così la conformità del progetto, del piano operativo di sicurezza e del piano di montaggio e smontaggio ponteggi.

Posa ponteggi: quali sono i costi?

Per capire quali saranno i costi indicativi per la posa del ponteggio all’interno di un cantiere bisogna innanzitutto fare un calcolo dei metri quadri di ponteggio necessari. Tale calcolo viene effettuato sulla base della proiezione verticale del ponteggio e non dell’edificio. Ecco di seguito una pratica tabella coi prezzi indicativi per la posa del ponteggio e di altre strutture necessarie:

 

Posa ponteggi Costo al mq
Ponteggio con tubi e giunti Da 7€ a 10€ al mq
Reti di protezione per ponteggi Da 1€ a 3€ al mq
Mantovane parasassi per ponteggi Da 8€ a 12€ al mq
Parapetto provvisorio per ponteggi Da 7€ a 10€  al mq

 

Se hai bisogno di avere informazioni più specifiche, la scelta più logica è richiedere un preventivo in cui non solo potrai scoprire il costo per la posa dei ponteggi, ma anche a quanto ammonterebbero i costi di noleggio, di trasporto, ecc. È bene però non affidarsi solamente ad un’unica azienda, ma richiedere più preventivi a diversi professionisti della tua zona, in modo da avere più possibilità di scelta e poter trovare il migliore rapporto qualità-prezzo.

 

Tramite PG Casa puoi richiedere più preventivi in un unico luogo. Ti basterà inserire il CAP della tua città e rispondere ad un breve questionario per trovare i migliori professionisti e imprese della tua zona e ricevere preventivi gratuiti. Confronta le proposte e prendi la tua decisione in piena autonomia e senza alcun obbligo. Sul portale, inoltre, potrai trovare altre informazioni che ti saranno utili come indirizzi, siti web e recensioni degli altri clienti.

Domande frequenti:

  • Quanto costa il ponteggio?

    Il prezzo varia molto in base alla grandezza del ponteggio. Solitamente i costi vanno dai 50-70€ al giorno per ponteggi piccoli, di 2 mt, e dai 250-270€ al giorno per un ponteggio di 15 mt.

    Richiedi un Preventivo su PG Casa

  • Come si misurano i ponteggi per facciata?

    I ponteggi si misurano in proiezione verticale di facciata, calcolando che la loro superficie non coincide con quella dei fabbricati.

  • Quando si deve fare il PiMUS?

    Il PiMUS deve essere effettuato tutte le volte che si presenta l’esigenza di allestire un ponteggio metallico fisso dotato di libretto di autorizzazione ministeriale. L’obbligo è indipendente dalle dimensioni del ponteggio.


Aziende consigliate da noi

Posa pavimenti Affori Abdou

L' azienda Posa pavimenti Affori Abdou effettua ristrutturazioni di abitazioni e negozi, e grazie...

Chiedi preventivo

Esc

Nessuna recensione

la nostra esperienza si basa nella efficienza, affidabilità, velocità e il rispetto per i tempi concordati. ci...

Chiedi preventivo
Il Mondo dei Servizi di Martin Stock Coop Soc

Il Mondo dei Servizi è una cooperativa nata dai soci che dopo esperienze pluriennali, in qualità di piccoli...

Chiedi preventivo
Ares Costruzioni Ristrutturazioni e Manutenzioni

Ares Costruzione, leader nella ristrutturazione di appartamenti- uffici ed edifici commerciali. Hai bisogno di...

Chiedi preventivo
Colombo Ascensori

Colombo Ascensori si occupa di installazione e manutenzione ascensori a Milano. La ditta si avvale di personale...

Chiedi preventivo
Spurgo Pozzi Milano

La Spurgo Pozzi Milano vanta una trentennale esperienza nel settore dell'autospurgo, spurgo fognature e pozzi...

Chiedi preventivo
Pulizie Deternova

Ogni ambiente ha particolari esigenze di igiene e per questo risulta indispensabile l’applicazione di metodi di...

Chiedi preventivo
Milano Splendida

Milano Splendida è un’impresa di pulizia che rivolge i propri servizi a privati, esercizi commerciali, uffici,...

Chiedi preventivo