Hai completato il 00% della tua richiesta
di preventivo

CONTINUA CON LA RICHIESTA CANCELLA RICHIESTA

Chiedi preventivi per

RIPARAZIONE ELETTRODOMESTICI BIANCO

Dove ti serve il servizio?
Non ricordi il CAP?
CHIEDI PREVENTIVO
  • Invia la tua
    richiesta gratis

    Rispondi ad alcune brevi domande sul servizio che ti serve e lascia i dati per essere contattato
  • Ricevi fino a 5
    preventivi

    I nostri professionisti ti invieranno preventivi personalizzati nel più breve tempo possibile
  • Scegli il preventivo
    migliore

    Confronta preventivi, profili e recensioni, quindi assumi il professionista adatto a te

GUIDA UTILE

Riparazione elettrodomestici bianchi: a chi rivolgersi e norme sul “diritto alla riparazione”

Siamo onesti: nessuno sarebbe più in grado di gestire la propria vita in casa senza elettrodomestici. Come faremmo a conservare i cibi senza frigorifero o congelatore? E come potremmo pulire senza aspirapolvere, lavare perfettamente senza la lavatrice?

Questi sono i cosiddetti “elettrodomestici bianchi”: quelli considerati di grandi dimensioni.

Proprio per questo, quando un elettrodomestico si guasta, ha inizio la corsa al tentativo di ripararlo al più presto. Data la tecnologia sempre più raffinata, tentare di riparare autonomamente gli elettrodomestici è sconsigliato, motivo per cui è il caso di rivolgersi alla casa produttore o ad un tecnico competente e specializzato nella riparazione degli elettrodomestici bianchi.

La lotta allo spreco: mai più elettrodomestici gettati prima del tempo

Complice una società sempre più improntata al consumismo, si è spesso portati a considerare un elettrodomestico rotto come “ormai inutilizzabile”. La tendenza riscontrata è sempre più quella alla sostituzione, più che alla riparazione.

Per questo motivo, dal 1° marzo 2021 parte il diritto alla riparazione degli elettrodomestici: questo è ciò che prevede il Regolamento dell’Unione Europea 2021/341. L’obiettivo della norma è quello di ridurre lo spreco, la produzione dei rifiuti ma soprattutto lottare contro l’obsolescenza programmata dei dispositivi. La misura si aggiunge a tutte quelle dell’Agenda Europea per la sostenibilità.

Infatti, uno dei principali obiettivi dell’EU per i prossimi anni è proprio quello di tutelare il pianeta con scelte etiche e responsabili, supportando per esempio l’economia circolare, il riciclo e l’efficienza energetica. Il diritto di riparabilità (right to repair) quindi si aggiunge al contesto: vediamo cosa cambia per i consumatori e i fornitori di elettrodomestici.

Il costo per la riparazione degli elettrodomestici

Posto in essere che quello alla riparazione del proprio elettrodomestico non funzionante è un diritto insindacabile del consumatore, vediamo ora – grazie ad una comoda tabella esplicativa – quali sono i prezzi per la riparazione o la sostituzione di alcuni componenti dei principali e più comuni elettrodomestici utilizzati.

 

Tipo di elettrodomestico Da A
Lavatrice Da 30 € per la sostituzione della maniglia dell’oblò A 195 € per la sostituzione del modulo trifase
Lavastoviglie Da 50 € per la sostituzione delle guarnizioni A 250 € per la sostituzione della motopompa
Forno Da 30 € per la sostituzione della lampada A 105 € per le resistenze
Frigorifero Da 35 € per la sostituzione della lampadina interna del frigo A 210 € per la sostituzione del compressore
Congelatore Da 20 € per la sostituzione dei filtri A 285 € per la sostituzione del compressore

 

Come prevedibile, il costo per la riparazione e la sostituzione dei componenti degli elettrodomestici può essere molto variabile. Tutto dipenderà dal tipo di elettrodomestico in questione, dalla sua dimensione, dal tempo impiegato dal professionista nella riparazione e dal costo della manodopera che – in genere – incide per almeno il 50% del costo complessivo di riparazione.

Diritto alla riparazione degli elettrodomestici: cosa significa?

Quante volte ti è capitato di cercare un pezzo di ricambio per il forno, la lavatrice o altri elettrodomestici? In molti casi, il tecnico rispondeva che l’articolo non era più reperibile sul mercato e che quindi bisognava sostituire l’intero apparecchio. In questi casi, occorreva smaltire il vecchio elettrodomestico e comprarne uno nuovo, ma ciò comportava spesso un vero e proprio spreco. Infatti, se non fosse stato per il pezzo di ricambio mancante, il dispositivo avrebbe potuto funzionare perfettamente ancora per anni.

Bene: da ora in poi dimentica scenari di questo tipo! Infatti, dal 1° marzo 2021 parte il Regolamento Europeo che obbliga i produttori di apparecchi ed elettrodomestici a continuare a produrre i pezzi di ricambio per permettere ai consumatori di riparare i prodotti, affidandosi anche a tecnici riparatori che non fanno parte dei negozi del brand. Infatti, spesso i pezzi di ricambio, se non sono già dismessi dal mercato, si possono trovare solo nei negozi ufficiali. Ma ora non sarà più così.

Secondo il Regolamento UE 2021/341 i tecnici dovranno poter comprare sul mercato componenti essenziali per almeno 7 o 10 anni a partire dall’immissione nel mercato di un particolare modello. Tra i pezzi di ricambio che sarà possibile continuare a trovare sul mercato troviamo spazzole, lampade, molle, cestelli per lavatrici, sistemi refrigeranti, pompe, motori, server, display elettronici etc. Questa regola non riguarda soltanto le componenti hardware, ma anche i software che permettono a un apparecchio di funzionare e le istruzioni per la riparazione. Inoltre, i produttori devono sempre avere a disposizione pezzi che possono essere cambiati autonomamente dai consumatori (per esempio zip o sigilli) senza quindi conoscenze tecniche e consegnarli su richiesta entro 15 giorni lavorativi.

A chi rivolgersi per la riparazione dei propri elettrodomestici?

Come già accennato, è meglio abbandonare l’idea del “fai-da-te” a meno che non siate tecnici esperti o che la componente sia di facile sostituzione.

La cosa migliore da fare nel momento in cui si verifica un guasto ad uno dei vostri elettrodomestici, è quello di contattare la casa madre, la quale provvederà a ritirare il prodotto, oppure ad indicarvi uno store sul territorio nel quale potrete richiedere la riparazione.

In alternativa, tramite PG Casa potrete trovare tanti professionisti autorizzati e competenti ad eseguire interventi di riparazione e sostituzione delle componenti dei principali elettrodomestici.

Domande frequenti:


Aziende consigliate da noi

Tda Climatizzazione

L’azienda TDA Tecnologie dell’Aria si trova a Milano, dove si occupa della vendita di impianti per aria e per...

Chiedi preventivo
Itei - Assistenza Elettrodomestici

ITEI sas è un centro di assistenza elettrodomestici. Dal 1972 opera come centro di assistenza autorizzato...

Chiedi preventivo
Centro Assistenza Lavatrici di Marangone Dario

Centro Assistenza Lavatrici, ditta di Milano, si occupa di riparazioni di lavatrici, lavastoviglie,...

Chiedi preventivo
Lulli Ivan Assistenza Tecnica Folletto Polti Rowenta

Ivan assistenza tecnica a Milano, vendita di accessori per elettrodomestici e assistenza. Ditta professionale e...

Chiedi preventivo
Home Service Srl - Assistenza e Vendita Elettrodomestici

La Home Service è un'azienda specializzata nella vendita e nella riparazione di qualsiasi marca di...

Chiedi preventivo
A.M. Assistenza Milano

A.M. Assistenza Milano è specializzata nella vendita e assistenza di elettrodomestici e condizionatori. Per...

Chiedi preventivo
A-Z Assistenza Elettrodomestici

L’azienda A-Z elettrodomestici di GROPENEANU PETRU è un’azienda che si occupa di assistenza e riparazione di...

Chiedi preventivo
Z.A.R.E. NORD MILANO

ZARE NORD MILANO è lieta di offrire il proprio servizio di assistenza tecnica specializzata per...

Chiedi preventivo