Hai completato il 00% della tua richiesta
di preventivo

CONTINUA CON LA RICHIESTA CANCELLA RICHIESTA

Chiedi preventivi per

COSTRUZIONE CANNA FUMARIA

Dove ti serve il servizio?
Non ricordi il CAP?
CHIEDI PREVENTIVO
  • Invia la tua
    richiesta gratis

    Rispondi ad alcune brevi domande sul servizio che ti serve e lascia i dati per essere contattato
  • Ricevi fino a 5
    preventivi

    I nostri professionisti ti invieranno preventivi personalizzati nel più breve tempo possibile
  • Scegli il preventivo
    migliore

    Confronta preventivi, profili e recensioni, quindi assumi il professionista adatto a te

GUIDA UTILE

Costruzione canna fumaria: come avviene e quanto costa

La costruzione di una canna fumaria efficiente e a norma di legge, rappresenta la parte più importante di un sistema di riscaldamento basato sull’impiego di un focolare, un camino, una stufa oppure una caldaia.

 

Alla base vi è la necessità di espellere all’esterno dell’abitazione i fumi prodotti dalla combustione con lo scopo di prevenire l’accumulo di monossido di carbonio, un gas particolarmente letale che in Italia continua a mietere fin troppe vittime ogni anno.

 

Sono proprio le ragioni di sicurezza a rendere necessari frequenti controlli a camini e canne fumarie, soprattutto nel periodo invernale quando il riscaldamento acceso per molte ore e le finestre chiuse per la maggior parte del tempo, rendono minimo il ricambio di aria negli ambienti.

 

Effettuare una regolare manutenzione degli strumenti che bruciano gas e dell’impianto fumario – in particolare caldaie, camini, stufe a legna o pellet – è un’attività resa ancora più importante dal fatto che le nuove tipologie di infissi garantiscono massimi livelli di isolamento e tenuta.

 

Costruzione canna fumaria: il rispetto delle norme di sicurezza

L’intero comparto della fumisteria è regolato da stringenti normative a livello europeo che hanno armonizzato un settore interessato da importanti cambiamenti nel corso degli ultimi decenni.

 

Il progresso della tecnologia e l’impiego di moderni apparecchi generatori di calore, ha comportato il riconoscimento delle attività legate alla costruzione di un impianto fumario come vere e proprie opere impiantistiche per la cui realizzazione sono ammessi solo ed esclusivamente materiali da costruzione previsti dal DPR 246/03 – decreto di recepimento della Direttiva europea Prodotti da Costruzione – nonché specifici requisiti professionali da parte degli installatori come disposto dal D.M. 37/08 (ex legge 46/90) e dal D.M. 28/11 (quest’ultimo limitatamente alle fonti di energia rinnovabile FER).

 

In particolare per gli impianti alimentati da combustibile solido – nello specifico legna e pellet – il camino deve essere predisposto e debitamente certificato per la bruciatura controllata delle fuliggini, nonché adeguatamente distanziato da materiali infiammabili.

Tipologia di canna fumaria Prezzi medi
Canna fumaria in conglomerato cementizio Da 150 a 500 euro
Canna fumaria in laterizio Da 100 a 350 euro
Canna fumaria in materiale refrattario Da 200 a 550 euro
Canna fumaria in acciaio Da 100 a 300 euro

 

Le regole per la costruzione di una canna fumaria

La costruzione di una canna fumaria richiede il rispetto di determinati fattori validi tanto nel caso di una canna fumaria nuova, quanto in quello di ristrutturazione di una canna fumaria vecchia.

 

In primo luogo bisogna fare attenzione alla sicurezza. Le canne fumarie, in particolare quelle al servizio di caldaie o stufe a legna, corrono il rischio di incendiarsi facilmente dunque vanno costruite tenendo conto di questa possibilità.

 

L’efficienza è un altro aspetto determinante nella fase di costruzione di una canna fumaria. La capacità di estrarre i fumi e convogliarli verso l’esterno deve essere sempre ottimale, per questo le pareti della canna fumaria devono essere sempre lisce e verticali per favorire il passaggio dei fumi.

 

Un altro fattore da tenere in considerazione è la posizione. Scegliere la collocazione della canna fumaria è importante per garantirne il corretto funzionamento. L’ideale è collocare la canna fumaria all’interno della casa in modo tale che possa cedere calore alla casa stessa e non raffreddarsi troppo quando la fonte di calore è spenta. Lo svantaggio di questa scelta è che può venir meno dello spazio utile all’ambiente domestico, per questo in alcuni casi si opta per una canna fumaria esterna.

 

Nella costruzione di una canna fumaria è importante valutare anche la sua capacità, cioè la quantità di fumi che riesce a trasportare. Questo dipende dalle dimensioni, dal materiale con cui è costruita e dalla sua pendenza.

 

Tipologie di servizio pulizia canne fumarie e comignoli Prezzi medi
Pulizia canne fumarie e comignoli per camino Da 55 a 140 euro
Pulizia canne fumarie e comignoli per stufa a legna Da 100 a 180 euro
Pulizia canne fumarie e comignoli per stufa a pellet Da 120 a 200 euro
Test di tiraggio per stufa a pellet o legna Da 35 a 95 euro
Servizio completo per stufa a legna Circa 125 euro
Servizio completo per stufa a pellet Circa 145 euro

 

Proprio il materiale costruttivo costituisce un ulteriore elemento da tenere in considerazione al momento della costruzione della canna fumaria. Tra i materiali più utilizzati ci sono l’acciaio, i mattoni, il cemento, la pietra. Le migliori sono quelle realizzate in acciaio inox con intercapedine e isolamento rivestite eventualmente in muratura.

 

Altro aspetto importante è la coibentazione, fondamentale soprattutto nelle canne fumarie in metallo. Lo scopo è quello di evitare la dispersione di calore all’esterno in quanto una canna fumare che si raffredda compromette il tiraggio e aumenta il rischio che i fumi ristagnino nel focolare con conseguenze negative sul funzionamento del caminetto o della stufa.

 

Un altro elemento da considerare quando si decide di costruire una canna fumaria è il complesso di leggi e normative vigenti a livello comunale e condominiale nel caso in cui si debba costruire una canna fumaria per condominio.

 

È importante sapere che ogni camino o stufa deve scaricare nella sua canna fumaria esclusiva, di conseguenza è bene non collegare più di un caminetto o stufa ad una singola canna fumaria, altrimenti si rischia di creare scompensi a livello di tiraggio.

 

Infine la corretta pulizia della canna fumaria, la manutenzione e la relativa ispezione delle pareti interne. Sono tutte operazioni che devono essere eseguite con una certa frequenza per non incorrere in guasti e malfunzionamenti.


Aziende consigliate da noi

S.M.M.A. Manutenzione Montaggio Ascensori

S.M.M.A. srl svolge la propria attività a Milano. La ditta si occupa dell’installazione, manutenzione o la...

Chiedi preventivo
La Nuova Idraulica 73 di Mantoan Maurizio

L'azienda si occupa di installazione impianti di riscaldamento, impianti idrotermosanitari, impianti di...

Chiedi preventivo
Milano Splendida

Milano Splendida è un’impresa di pulizia che rivolge i propri servizi a privati, esercizi commerciali, uffici,...

Chiedi preventivo
Ferrari Maurizio

Ferrari Maurizio, ditta di Milano, si occupa di tinteggiatura di interni ed esterni, verniciatura, posa carta...

Chiedi preventivo
Lattoneria Rota

La lattoneria Rota è presente sul mercato di Milano ed è specializzata nella realizzazione di lamiera zincata...

Chiedi preventivo
Spurgo Pozzi Milano

La Spurgo Pozzi Milano vanta una trentennale esperienza nel settore dell'autospurgo, spurgo fognature e pozzi...

Chiedi preventivo
Ditta Artigiana Tobar

La Ditta Artigiana Tobar è specializzata in installazione, riparazione e manutenzione infissi, montaggio,...

Chiedi preventivo
Fly Original Lavori Verticali su Fune

Fly Original è un’impresa edile di Milano che vanta una notevole esperienza. La ditta garantisce la...

Chiedi preventivo