Hai completato il 00% della tua richiesta
di preventivo

CONTINUA CON LA RICHIESTA CANCELLA RICHIESTA

Chiedi preventivi per

ARCHITETTURA CIVILE

Dove ti serve il servizio?
Non ricordi il CAP?
CHIEDI PREVENTIVO
  • Invia la tua
    richiesta gratis

    Rispondi ad alcune brevi domande sul servizio che ti serve e lascia i dati per essere contattato
  • Ricevi fino a 5
    preventivi

    I nostri professionisti ti invieranno preventivi personalizzati nel più breve tempo possibile
  • Scegli il preventivo
    migliore

    Confronta preventivi, profili e recensioni, quindi assumi il professionista adatto a te

GUIDA UTILE

Architettura civile, significato e caratteristiche

L’aggettivo civile, dal latino “civis”, cittadino, si riferisce a tutto ciò che attiene e riguarda il cittadino nella sua vita all’interno di una comunità di cittadini.

 

L’architettura civile, coerente con tale premessa, declina questo rapporto nel senso dell’abitabilità e della fruizione da parte dei cittadini dell’insieme degli edifici destinati alla vita civile, pubblica e privata.

Architettura civile, cos’è

Le costruzioni civili comprendono tutte quelle opere che hanno carattere edilizio, idraulico e stradale. Più precisamente, per fabbricati civili bisogna intendere non solo quelli destinati a uso residenziale e abitativo, ma anche negozi, magazzini, autorimessa. Sempre nella categoria dei fabbricati civili sono compresi supermercati, banche, ospedali, stazioni, edifici di proprietà pubblica.

 

Architetti e ingegneri civili hanno la responsabilità e le competenze per le costruzioni di tipo civile. Nell’accezione più larga, l’ingegneria civile è la branca dell’ingegneria che sovraintende alla progettazione di manufatti e infrastrutture destinati all’uso civile. Tali ambiti sono edili, geotecnici, infrastrutturali, idraulici, strutturali, urbanistici.

 

Il Regolamento delle Professioni (articolo 52) stabilisce che ingegneri e architetti condividono la competenza sulle opere di edilizia civile. Entrambi effettuano i rilievi geometrici e conducono le operazioni di estimo che servono. Solo agli architetti è riconosciuta la competenza sulle opere di edilizia civile dal carattere artistico rilevante, di restauro e di ripristino degli edifici che sono tutelati dalla legislazione sui beni culturali.

Cosa non è architettura civile

La distinzione fra civile o industriale è di ordine economico: sono incluse nella categoria civile le costruzioni che non contemplino un’utilità economica diretta collegata alle finalità di un processo produttivo aziendale.

 

Le costruzioni comprese nella definizione di architettura industriale sono quelle opere con destinazione industriale: stabilimenti, costruzioni idrauliche fisse, piazzali, recinzioni, magazzini, oleodotti e opere murarie varie.

Cosa fa l’architetto civile

L’architetto civile è il professionista che realizza il progetto per la costruzione o la ristrutturazione di un edificio: è lui a guidare il processo dalla fase progettuale a quella realizzativa.

 

Immagina e progetta edifici conciliando gli aspetti pratici e funzionali a quelli di ordine estetico e creativo, garantendo la sostenibilità economica e ambientale del progetto. Deve occuparsi di progetti destinati a edifici di qualsiasi dimensione.

 

L’architetto civile immagina la possibilità di una costruzione e ne rende visibile lo sviluppo attraverso grafici, disegni, relazioni, traducendo l’idea originale in un progetto operativo. Deve capire cioè come il progetto sia realizzabile nel rispetto delle norme in vigore e in relazione ad aspetti come sicurezza, pianificazione, tutela ambientale.

 

Tipo di progetto  Prezzi medi architetto
Progettazione costruzione valore 150.000 euro 12.000 euro (8% sul totale)
Estensione a due piani valore 500.000 euro 50.000 euro (10% sul totale)
Progetto/direzione lavori appartamento 100 mq. da 1.250 a 15.000 euro
Ristrutturazione interni da 750 a 2500 euro

 

La progettazione si divide in tre fasi:

  • progetto preliminare;
  • progetto definitivo;
  • progetto esecutivo.

Definizione di edificio civile secondo il Catasto

La definizione di casa o edificio di “civile abitazione” è un’espressione del linguaggio catastale e riguarda tutti quegli edifici destinati alla sola funzione abitativa e residenziale.

 

Nel catasto italiano le abitazioni di tipo civile sono inserite nel gruppo A degli immobili residenziali, nella classe catastale A/2. Secondo le stesse indicazioni del Catasto, l’edificio civile è caratterizzato “da ottima esposizione prevalente, grado di rifinitura tra il ricco e l’ordinario, media ampiezza dei vani, completezza di impianti tecnologici e dotazione di almeno due servizi igienici”.

Edificio destinato a uso civile: documenti e step amministrativi

L’architetto deve approntare tutti i documenti che servono a ottenere dal Comune il permesso di costruire. Si tratta della traduzione moderna e aggiornata della concessione edilizia. L’architetto, per conto del committente, deve compiere degli step precisi per ottenere tutte le autorizzazioni necessarie, quelle previste nel Testo Unico dell’Edilizia del 2001.

 

L’architetto civile innanzi tutto deve consultare il Piano Regolatore Comunale e il Piano Particolareggiato. Nel primo caso, l’architetto verifica che l’area dove si intende edificare è compreso nella “zona residenziale”. Le zone del Comune dove si può costruire un edificio civile sono indicate nel Piano Regolatore Comunale. La consultazione del Piano Particolareggiato serve a verificare che il terreno o il lotto dove si vuole costruire non sia già stato destinato a progetti di edilizia pubblica, per esempio un parcheggio, una piazza, uno snodo stradale.

 

La verifica al Comune dovrà comprendere la conoscenza e la soddisfazione dei criteri stabiliti dai due Piani.

 

Una volta eseguite le verifiche, si procede con la richiesta del permesso di costruire. L’approvazione dei lavori prevede per prima cosa l’assegnazione dell’incarico al professionista che produrrà e consegnerà la relazione tecnica. Questa relazione tecnica conterrà la documentazione sul sito nel quale verranno eseguiti i lavori e le specifiche tecniche sull’opera da realizzare.

 

Tutta la documentazione giungerà al vaglio della Asl competente che verifica la compatibilità del progetto con l’ambiente e che i lavori siano eseguiti nel rispetto delle normative vigenti sempre in materia ambientale.

 

 

 

 


Aziende consigliate da noi

Impresa Edile Edilfalco

Impresa Edile Edilfalco svolge la propria attività a Milano. L’impresa si occupa di costruzioni e manutenzioni...

Chiedi preventivo
Piscozzi - Ristrutturazione di Interni

PISCOZZI SRL IMPRESA EDILE MILANO Eseguiamo progettazioni d’interni, ristrutturazioni complete di appartamenti,...

Chiedi preventivo
Z48 Architetti Associati Esposito & Partners

Z48 è uno studio di architettura che si occupa di progettazione configurandosi quale elemento di interfaccia...

Chiedi preventivo
Impresa Edil Giovanelli

La nostra impresa nasce ed opera nel settore edile dagli anni 70, prima nell'edificazione di nuove costruzioni...

Chiedi preventivo
Studio Tecnico Geometra Vergalito Pierantonio

Lo Studio Tecnico di Progettazione di Vergalito Geometra Pierantonio ha operato con successo fino ad oggi nel...

Chiedi preventivo

Pluriennale esperienza nel settore Edile, azienda leader nelle costruzioni e ristrutturazioni dalla...

Chiedi preventivo