Hai completato il 00% della tua richiesta
di preventivo

CONTINUA CON LA RICHIESTA CANCELLA RICHIESTA

Chiedi preventivi per

SISTEMI DI ALLARME PER ABITAZIONI

Dove ti serve il servizio?
Non ricordi il CAP?
CHIEDI PREVENTIVO
  • Invia la tua
    richiesta gratis

    Rispondi ad alcune brevi domande sul servizio che ti serve e lascia i dati per essere contattato
  • Ricevi fino a 5
    preventivi

    I nostri professionisti ti invieranno preventivi personalizzati nel più breve tempo possibile
  • Scegli il preventivo
    migliore

    Confronta preventivi, profili e recensioni, quindi assumi il professionista adatto a te

GUIDA UTILE

Sistemi di allarme per abitazioni: le diverse tipologie e i costi

Proteggere la propria casa è un’operazione fondamentale, indipendentemente dal tipo di abitazione in cui si risiede (ma ancor di più se si vive in una villetta o ai piani bassi di un condominio).

 

Tenere lontani i malintenzionati dalla proprietà in cui si fanno crescere i propri figli, o dove ci si ritira dopo una giornata di lavoro, fa sentire al sicuro. E allontana qualche preoccupazione. Ecco, dunque, che i sistemi di allarme per abitazioni sono tra i must have di chi compra e ristruttura casa, tantopiù che la tecnologia ha fatto passi da gigante e gli antifurti di oggi sono estremamente evoluti. Dai perimetrali esterni ai sensori volumetrici interni, i sistemi di allarme possono essere assemblati da sé o – meglio – installati da un elettricista professionista, che sappia anche consigliare la giusta tipologia sulla base delle proprie esigenze.

 

Fino alla fine del 2021, poi, è attivo il Bonus Sicurezza: il 50% del costo sostenuto per l’installazione del proprio antifurto può essere detratto dall’IRPEF (la detrazione verrà ripartita in 10 quote annuali di eguale importo).

Sistemi di allarme per abitazione, le tipologie

Sono tre le principali tipologie di sistemi di allarme per abitazione (quale scegliere, dipende dalle caratteristiche/dimensioni della propria casa e dal grado di sicurezza che si intende raggiungere):

  • sistemi di allarme cablati
  • sistemi di allarme wireless
  • sistemi di allarme misti

 

Tutte e tre le soluzioni hanno dei pro e dei contro, dovuti soprattutto alla conformazione strutturale della proprietà.

 

I sistemi cablati, considerati più sicuri in quanto le trasmissioni del segnale non sono soggette a interferenze, necessitano di canaline entro le quali inserire i cavi di fibra ottica. Sono in genere meno costosi, ma necessitano di una progettazione minuziosa e – in caso di mancata predisposizione – richiedono interventi murari. I sistemi wireless possono essere installati ovunque senza interventi invasivi, sono facilmente implementabili e possono essere smontati e rimontati in caso di trasloco. Tuttavia, sono meno sicuri in quanto il segnale è soggetto a interferenze. I sistemi misti (o ibridi) sono infine i più completi e sono consigliati in caso gli ambienti interni ed esterni da difendere siano molti e/o molto estesi.

Quanto costano i sistemi di allarme per abitazione?

Il prezzo dei sistemi di allarme per abitazione dipende principalmente dalla tipologia di sistema scelto.

 

Ecco una tabella con i prezzi indicativi che potrebbero essere utili per farsi un’idea sui costi:

 

Tipologia d’allarme Prezzi medi
Sistemi cablati 150 – 1.500 €
Sistemi wireless 300 – 1.500 €
Sistemi ibridi 500 – 1.500 €

 

Ad essere determinante è poi la modalità d’installazione: optando per il fai da te, e dunque per i pezzi singoli o i kit disponibili sul web, si risparmia decisamente. Ma solo rivolgendosi ad un professionista si ha la certezza di un lavoro sicuro e certosino.

I costi del fai da te

I costi per un sistema di allarme possono dunque variare in base alla tipologia di sistema di allarme, alla scelta di operare autonomamente o con l’ausilio di un tecnico specializzato, e alla grandezza dell’abitazione da proteggere.

 

Parlando di fai da te, per un antifurto perimetrale di buona qualità si possono spendere tra i 300 e i 500 €, per un impianto di videosorveglianza semi-professionale tra i 600 e i 900 € (un kit base si compone di quattro telecamere, monitor, cavi da 25 metri e registratore). Ma è possibile calcolare anche i costi delle singole componenti.

Di seguito una tabella che illustra i prezzi medi:

 

Componente Prezzi medi
Sensore volumetrico 50 €
Sensore esterno 80 – 200 €
Contatto magnetico 30 €
Sirena interna 60 €
Sirena esterna 150 €
Combinatore telefonico 130 – 200 €
Telecamera 30 – 1.000 €

 

Al di là del prezzo, e della tipologia di componente scelta, la realizzazione di un impianto d’allarme non è semplice. È necessaria una certa dimestichezza, per installarlo in modo che davvero protegga la propria abitazione. Se proprio si volesse agire da soli, quindi, il consiglio è quello di acquistare un kit “preconfezionato” con istruzioni dettagliate, affidandosi ad un produttore/rivenditore affidabile dalle recensioni positive.

Quanto costa un sistema d’allarme installato da un professionista?

Quando si tratta di difendere la propria abitazione, il migliore e più sicuro risultato lo si ottiene rivolgendosi ad un tecnico professionista. Non esiste in questo caso un costo standard: tutto dipende da quale tipo d’allarme si intende installare, se cablato, wireless o con videosorveglianza. Prendendo in considerazione un appartamento medio, di 80 mq, il costo medio di un impianto cablato è di 750 € (se la predisposizione è già presente), di un impianto wireless 1.500 €. Ma, in genere, per un impianto completo è bene mettere in conto una spesa che va tra i 1.000 e i 2.000 €.

Sistemi di allarme per abitazioni, come risparmiare con il Bonus Sicurezza

Fino al 31 dicembre 2021 è possibile risparmiare grazie al Bonus Sicurezza. Tale misura consente di detrarre il 50% di quanto speso per l’allarme della propria casa, in dieci rate annuali di pari importo. Le spese detraibili sono quelle sostenute per la progettazione dell’impianto d’allarme, l’acquisto dei materiali e la manutenzione ordinaria e straordinaria. Necessario è che gli interventi vengano pagati con bonifico parlante (bancario o postale), e che in sede di dichiarazione dei redditi vengano inseriti i dati catastali dell’immobile.

A chi rivolgersi per l’installazione del proprio allarme

Tramite PG casa puoi trovare in pochi click i migliori tecnici della tua zona, a cui rivolgerti per l’installazione del sistema d’allarme. Sapranno consigliarti la soluzione migliore sulla base della tua abitazione, e delle esigenze di sicurezza che hai. Il sistema di preventivazione gratuita, inoltre, ti consente di ricevere diverse offerte per trovare quella che più fa per te.

Domande frequenti:


Aziende consigliate da noi

Elettrosat impianti elettrici - Antenne - Condizionatori

Installazione di antenne singole e centralizzate. Antenne satellitari, terrestri e per digitale terreste....

Chiedi preventivo
GLM Security

GLM Security gruppo Global Security, progetta, realizza e cura l’assistenza di impianti di sicurezza fondando...

Chiedi preventivo
Licari impianti

La nostra ditta nasce nel 1991 ed è specializzata nell’installazione di impianti idraulici, elettrici e...

Chiedi preventivo
Bislenghi Serrature

Bislenghi Serrature svolge la propria attività a Milano. La ditta tratta il commercio di serrature, lucchetti e...

Chiedi preventivo
Teknoelettrica

La Teknoelettrica ha sede a Milano. Si occupa dell’installazione e della manutenzione d’impianti elettrici...

Chiedi preventivo
Graziano Bruzzese dal 1983

La ditta Graziano Bruzzese 1983 svolge la propria attività a Milano. La ditta è specializzata nella...

Chiedi preventivo
Vit Market New Service

Vit Market New Service ha sede a Milano ed è un’attività specializzata nella vendita di viteria in ferro e...

Chiedi preventivo
M.M. Citofoni

Uno dei primi elementi che garantiscono la sicurezza nella propria abitazione è il video citofono. La ditta MM...

Chiedi preventivo