Hai completato il 00% della tua richiesta
di preventivo

CONTINUA CON LA RICHIESTA CANCELLA RICHIESTA

Chiedi preventivi per

IMBOTTITURE PER DIVANI

Dove ti serve il servizio?
Non ricordi il CAP?
CHIEDI PREVENTIVO
  • Invia la tua
    richiesta gratis

    Rispondi ad alcune brevi domande sul servizio che ti serve e lascia i dati per essere contattato
  • Ricevi fino a 5
    preventivi

    I nostri professionisti ti invieranno preventivi personalizzati nel più breve tempo possibile
  • Scegli il preventivo
    migliore

    Confronta preventivi, profili e recensioni, quindi assumi il professionista adatto a te

GUIDA UTILE

Imbottitura divano: quali materiali usare e come sostituirla

Il divano è uno dei complementi d’arredo più importanti della casa in quanto contribuisce a determinare il livello estetico dell’abitazione fornendo eleganza, ordine e colore in base alle necessità. È innegabile che le dimensioni, la forma, il tessuto, diventino elementi che impattano in modo importante su tutto l’arredamento della casa.

 

D’altra parte, c’è una semplice ragione per cui il divano è davvero importante: la comodità che trasmette ogni qual volta ci si siede sopra, magari dopo una giornata di lavoro o un momento di stress.

 

Ideale per il relax, le caratteristiche principali del divano sono il molleggio, il rivestimento e l’imbottitura. Tutti fattori che vanno valutati in maniera personale, tenendo conto che il tempo, il peso, la frequenza dell’utilizzo, la pulizia e la manutenzione vanno ad incidere sulle condizioni del divano.



Tra le peculiarità c’è l’imbottitura del divano, formata dai cuscini di seduta e dallo schienale.



L’imbottitura deve assicurare un giusto equilibrio tra morbidezza e resistenza alla compressione. Sui cuscini di seduta, ovvero dove ci si siede, l’imbottitura deve essere necessariamente più resistente e rigida rispetto ai cuscini dello schienale, proprio perché deve sostenere il peso di chi si poggia.


Ecco perché i cuscini sono rivestiti dagli strati di diversa elasticità. Divisi così: nella loro parte interna sono composti dal poliuretano espanso a densità differenziata che fornisce al cuscino anche una forma rotonda capace di rendere meno evidenti le pieghe dei tessuti; l’ultimo strato è invece formato da un tessuto a maglia sintetico



Materiali per imbottire i divani

I principali materiali di cui sono composti i divani sono: 

  • Le piume;
  • Il poliuretano;
  • L’ovatta sintetica.

 

Oggi la maggior parte dei divani impiega per l’imbottitura un materiale che si chiama tecnicamente poliuretano espanso, conosciuto anche come gommapiuma o spugna.  Si tratta di un materiale ecologico, prodotto senza utilizzare sostanze dannose per l’ambiente.

 

Il poliuretano nasce attraverso un processo di reazione chimica di alcuni componenti che crescono e si solidificano in un materiale elastico e spugnoso. La spugna è prodotta dall’anidride carbonica creata dall’evaporazione dell’acqua per poi creare delle bolle. Ed ecco che si forma la densità dell’imbottitura dei divani: più è la densità del poliuretano, maggiore è la resistenza del divano alla compressione dei pesi. 

 

È proprio la quantità di queste bolle a definire la densità dell’imbottitura. Anche se bisogna evidenziare che la densità non è tutto: molto dipende anche dalla qualità del materiale. Ad esempio, uno schienale può avere una densità più bassa rispetto alla seduta.


Il memory foam è un altro materiale dotato di qualità ancora più alta ma più costoso. È realizzato con poliuretano visco-elastico adattabile perfettamente al corpo.


Tipologie di imbottiture per divano Prezzi medi
Imbottitura divano in gommapiuma 55×60 cm 28 €
Imbottitura divano in gommapiuma 60×60 cm 30 €
Imbottitura gommapiuma per seduta 60×65 cm 34 €
Seduta per cuscini 65×65 cm 36 €

 

Imbottiture per cuscini

Uno dei problemi più comuni della casa e dei divani è senza dubbio che i cuscini con il tempo diventano sempre meno soffici. Non è necessario gettarli nella spazzatura: basta acquistare dell’ovatta per imbottiture.

 

L’ovatta dovrà essere inserita nell’interno della federa del cuscino in modo tale da assicurare morbidezza ed affidabilità. E per questa operazione è sufficiente tirarsi su le maniche e provare da soli per cercare di dare una nuova vita al cuscino.

 

Come imbottire un cuscino con l’ovatta

Quello che serve, oltre all’ovatta, è una federa con chiusura lampo il cui scopo èevitare l’uscita del materiale dal cuscino.  Bisogna prendere l’ovatta e farla in piccoli pezzi, così che il materiale riuscirà a raggiungere l’obiettivo desiderato: garantire morbidezza.

Gli accorgimenti per ottenere un cuscino morbido e più piacevole non sono finiti. Ecco che allora che servirà inserire all’interno della federa tutta l’ovatta necessaria in modo che non resti spazio vuoto. Questo passaggio è importante e deve essere assolutamente realizzato con la massima accortezza.

 

Quando capire che il tentativo è concluso e portato a compimento? Nel momento in cui la fodera si gonfia.

 

Dunque, un buon divano presenta quantità equilibrate di ovatta e rivestimento di gommapiuma. Inoltre, come anticipato, per evitare che lo sfregamento provochi ciuffi di fibra acrilica, i cuscini in poliuretano (ricoperti con ovatta) hanno una prefodera.

Come lavare l’imbottitura del divano

Uno dei problemi più diffusi per i divani potrebbe verificarsi con il lavaggio dell’imbottitura, oltre che per la pulizia delle macchie. Per farlo al meglio e senza rovinare il materiale all’interno e all’esterno, è preferibile iniziare con il togliere la fodera dei cuscini, braccioli e schienale. Oltre a verificare l’etichetta del materiale, bisogna fare attenzione alla compisizione del tessuto. Se è misto o di cotone, è preferibile un lavaggio delicato e non superiore a 40 gradi.

Domande frequenti:

  • Come lavare l'imbottitura del divano?

    Per lavara l'imbottitura del divano senza rovinare il materiale all’interno e all’esterno, è preferibile iniziare con il togliere la fodera dei cuscini, braccioli e schienale. Oltre a verificare l’etichetta del materiale, bisogna fare attenzione alla compisizione del tessuto. Se è misto o di cotone, è preferibile un lavaggio delicato e non superiore a 40 gradi.

    Richiedi un Preventivo su PG Casa

  • Quanto costa l'imbottitura del divano?

    L'imbottitura del divano ha un costo medio che oscilla dai 28 € ai 36 € in base al materiale e alle dimensioni dell'imbottitura.


Aziende consigliate da noi

Asnaghi Tappezziere

Eredi di Asnaghi è un’azienda giovane e dinamica che nasce da una lunga tradizione e competenza tramandata da...

Chiedi preventivo
Andreiflex

Andreiflex

1 recensioni clienti

Andreiflex svolge la propria attività nel settore delle zanzariere a Milano. L’azienda è specializzata nella...

Chiedi preventivo
Bilato Home

La Bilato Home è specializzata nella produzione e rifacimento di salotti, poltrone e sedie in pelle o tessuto e...

Chiedi preventivo
Ermetica Serramenti Milano

ERMETICA MILANO si occupa, con grande esperienza, della realizzazione e della posa di serramenti in alluminio...

Chiedi preventivo
Tendaggi Vignali Davide

Vignali Davide Tendaggi, è una ditta presente a Milano attiva da ben tre generazioni. E’ un punto di...

Chiedi preventivo
Amiras Daniele Laboratorio Lavaggio Restauro Tappeti Orientali

Laboratorio specializzato nella lavatura e riparazione di tappeti, arazzi, kilim e aubusson. Daniele Amiras, da...

Chiedi preventivo
Riparazioni Finestre in Legno Semeraro

Semeraro svolge la propria attività a Milano. La falegnameria, grazie alla notevole esperienza acquisita, è...

Chiedi preventivo
Magazzino Edile Hidrotermoedile

La ditta Hidrotermoedile di Milano vanta un ampio assortimento di vendita di articoli tra cui idrosanitari,...

Chiedi preventivo