Hai completato il 00% della tua richiesta
di preventivo

CONTINUA CON LA RICHIESTA CANCELLA RICHIESTA

Chiedi preventivi per

PRATICHE CATASTALI

Dove ti serve il servizio?
Non ricordi il CAP?
CHIEDI PREVENTIVO
  • Invia la tua
    richiesta gratis

    Rispondi ad alcune brevi domande sul servizio che ti serve e lascia i dati per essere contattato
  • Ricevi fino a 5
    preventivi

    I nostri professionisti ti invieranno preventivi personalizzati nel più breve tempo possibile
  • Scegli il preventivo
    migliore

    Confronta preventivi, profili e recensioni, quindi assumi il professionista adatto a te

GUIDA UTILE

Pratiche comunali: quanto costano?

Le pratiche comunali servono ad ottenere specifiche autorizzazioni, come quelle per l’installazione di insegne pubblicitarie nel rispetto delle norme e pagando i relativi tributi quando necessario.

 

Se sei proprietario di un’attività commerciale, potresti aver bisogno di sponsorizzare la tua attività tramite insegne o pannelli pubblicitari, ma per farlo devi rispettare tutta una seri di norme e dichiarare le misure, il formato e tutte le altre caratteristiche tramite delle pratiche comunali. Dovrai predisporre e inviare tutta una serie di documentazione relativa all’impianto pubblicitario per rispettare le norme del Codice della Strada (ad esempio per non causare distrazioni durante la guida) e pagare le relative imposte secondo le dimensioni (anche se non è previsto il versamento della somma per i pannelli al di sotto dei 5 mq).

Pratiche comunali per insegne

Prima di valutare i tipi di immagine con tanto di dimensioni e modalità di affissione, è bene conoscere i limiti imposti dal Comune. Se sei titolare di un’impresa e vuoi sponsorizzare la tua attività tramite pannelli pubblicitari, insegne luminose o targhe, dovrai rispettare le normative del Codice della Strada, del Regolamento comunale e le leggi dello Stato. L’Ufficio Affissioni Pubbliche è l’istituto a cui è affidata la responsabilità di avallare o meno la richiesta tramite una valutazione comunale, considerando il Piano di Riqualificazione Urbana.

Come fare richiesta

Le pratiche comunali consistono nella compilazione e autocertificazione di moduli con i dati anagrafici del proprietario dell’attività (di cui sarà eventualmente fatto relativo controllo) e quelli relativi al tipo di insegna. Le insegne pubblicitarie possono infatti prevedere delle insegne luminose o di altro genere, sui moduli saranno riportate tutte le caratteristiche salienti tra cui il testo, le misure del formato, il posto preciso dove sarà affisso e per quanto tempo. I moduli puoi scaricarli direttamente tu accedendo al sito web ufficiale del Comune di residenza, oppure puoi recarti di persona presso uno sportello e fare apposita richiesta.

Divieti

Ci saranno diverse regole a cui attenersi, ma tutte vertono alla sicurezza della viabilità e dei pedoni. L’insegna non dovrà rappresentare un elemento di pericolo per gli automobilisti che potrebbero essere distratti o confusi dalla parete testuale o dalle immagini. Ad esempio, non potrà sostare in prossimità dei semafori se sono presenti i colori rosso o verde, così da non confondere l’automobilista. Anche la sicurezza dei pedoni è importante: la pubblicità non dovrà recare danni ai passanti che potrebbero proteggersi nei suoi pressi durante le intemperie, oltre ovviamente a non dover causare ostacolo o fastidio di transito, non comportando modifiche invalidanti al normale transito.

Documenti

Anche se esistono delle differenze in base al Comune di riferimento, in linea di massima i documenti da consegnare sono i seguenti:

  • modulo di richiesta con dati anagrafici della persona che ne fa richiesta assieme alla specifica,
  • planimetria con scala 1:200/1:1000 con il punto esatto dove sarà ubicata l’insegna pubblicitaria,
  • progetto finale con tanto di misure dell’ingombro,
  • fotografia a colori del punto dove prenderà posto l’insegna,
  • se hai un’insegna su un tetto, a palo o bandiera dovrai inoltre presentare dichiarazione da parte di un tecnico abilitato, per quelle luminose sarà necessaria anche una certificazione relativa all’impianto elettrico (se invece sarà illuminata da un semplice faro no).

Accettazione o rinvio della pratica

Dopo aver predisposto tutta la documentazione necessaria per l’avvio delle pratiche comunali relative alla sponsorizzazione tramite insegna, dovrai consegnarla al relativo Ufficio Protocollo.
Starà ai tecnici passare al vaglio tutta la documentazione per decretare la fattibilità in merito al rispetto delle norme del Codice della Strada. Non solo, bisognerà rispettare anche alcune regole di decoro urbano (come voluto dal Piano di Riqualificazione Urbana) e da cui sarà emesso un sì o un no. Se il progetto non viene accettato, si dovrà procedere integrando o modificando in base al caso la documentazione con le relative caratteristiche dell’insegna. In caso di risposta positiva scritta, starà al richiedente mettersi in contatto con l’ente territoriale competente e pagare le dovute tasse (non previste solo per le insegne al di sotto dei 5 mq.). Solo ora il richiedente potrà occuparsi all’installazione del pannello o del formato accettato.

Quanto costano le pratiche comunale per l’affissione delle insegne?

Stabilito che le insegne al di sotto dei 5 mq non devono effettuare versamenti di pagamento, la tabella sottostante riporta le voci relative al pagamento delle marche da bollo che possono cambiare secondo regione e caso specifico. Per sapere la cifra (in base alle dimensioni dell’insegna e del tempo di sponsorizzazione) ti basta richiedere più preventivi gratuiti tramite la piattaforma di Pg Casa.

 

Tipi di servizi a pagamento per il Comune territoriale di riferimento Costo
Diritti di istruttoria € 70
Marche da bollo € 16 ognuna
*Si devono aggiungere anche eventuali extra (come il canone di pubblicità e quello di occupazione del suolo pubblico) comunicati dall’Ufficio dopo l’istruttoria e prima della risposta di autorizzazione.

 

Domande frequenti:

  • Come richiedere il permesso per un’insegna?

    Il comune territoriale di riferimento ha un ufficio preposto per le affissioni pubblicitarie, puoi andare sul sito web ufficiale o ad uno sportello per scaricare la modulistica per poi consegnarla e aspettare la risposta positiva o negativa.

    Richiedi un Preventivo su PG Casa

  • Quando si paga la tassa sulla pubblicità?

    La tassa di pubblicità si deve pagare entro il 31 dicembre dell’anno di riferimento tramite bonifico o altra modalità di pagamento, eventualmente anche rateizzabile per cifre più alte. Sono esenti dal pagamento le insegne inferiori ai 5 mq.

  • Come si chiama la tassa sulla pubblicità?

    Si parla propriamente di “imposta comunale sulla pubblicità” e il relativo costo varia in funzione del comune di riferimento, delle dimensioni e delle specifiche richieste (ad esempio per un’insegna luminosa ci sarà anche il costo relativo all’impianto elettrico, mentre una su faro no).


Aziende consigliate da noi

Sercos Servizi Costruzioni Spa

Sercos Servizi Costruzioni spa ha sede a Milano. Vanta esperienza dal 1986 come impresa edile. Inizialmente...

Chiedi preventivo
Studio Grossi Geometri Associati

Lo Studio Grossi Geometri Associati, ubicato in Via Algarotti Francesco, 4 a Milano, svolge servizi...

Chiedi preventivo
Studio Tecnico Iannone Geometri Associati

Lo Studio Tecnico Iannone Geometri Associati ha sede a Milano. Vanta notevole esperienza in perizie di stime...

Chiedi preventivo

AMMINISTRAZIONE CONDOMINIALE Tenuta e Gestione Contabile Tenuta e Gestione Assemblee Tenuta e Gestione Conto...

Chiedi preventivo
Studio Architettura Roncalli

Lo studio opera dal 1983 inizialmente a cura del geometra Roncalli e successivamente, con il contributo di...

Chiedi preventivo
Simona Negrini Design Studio

Lo studio di architettura Negrini & Stefanoni si avvale di notevole esperienza nel settore della progettazione...

Chiedi preventivo