Sei già cliente?

Gestisci i tuoi servizi nell'area dedicata di Italiaonline.

accedi all'area clienti

Vuoi trovare
nuovi clienti?

Scopri come inserire la tua attività
su PagineGialle Casa!
CONTATTI: NUMERO VERDE 800-011411
info@italiaonline.it

MAGAZINE

chiedi preventivo

Progettare un soffitto in legno: prezzi e tipologie di legno più usati

Progettare dei soffitti in legno prevede la scelta della giusta tipologia del materiale al fine di creare un arredamento moderno, sofisticato, elegante e raffinato.

Chiedi un preventivo per FALEGNAMI richiedi un preventivo gratis

Quando si parla di design e materiale usato nella progettazione di una casa, il legno è uno dei primi materiali che ci vengono in mente. Caldo, accogliente, di immediato utilizzo, il legno è da secoli uno dei materiali più amati ed utilizzati nel settore edilizio.

Il motivo è semplice: il legno è un materiale caldo, che dona accoglienza e semplicità ovunque venga impiegato, inoltre è un materiale versatile che può essere utilizzato con facilità sia in contesti interni che esterni. Oltre ad essere impiegato nella costruzione di mobili e pavimenti, il legno si presta particolarmente alla progettazione di soffitti, perfetti sia per villette di tipo rustico che per piccoli appartamenti specie se in ristrutturazione.

Se anche tu desideri progettare un elegante soffitto in legno, ma non sai da dove cominciare, ecco alcuni consigli per dare quel tocco di classe alla tua casa che tanto cercavi.

Soffitto in legno: i tanti pregi di una struttura senza tempo

I soffitti in legno sono delle strutture che conferiscono un tocco di modernità, stile ed eleganza all’ambiente presso il quale vengono installati. Sul mercato sono presenti diverse tipologie di legni che si differenziano per dimensioni, tipo di legno, caratteristiche fisico-tecniche e prezzi.

Scegliere però la giusta tipologia non è facile e ciascun tipo legno ha bisogno di essere lavorato secondo precisi metodi e i giusti trattamenti. Vediamo insieme quali sono le installazioni più consigliate in base alle tue esigenze.

Soffitto in legno con travi a vista in massello e lamellare: guida alla scelta

Per quanto riguarda i metodi impiegati per installare il legno sul proprio soffitto, quello più utilizzato è il metodo delle travi a vista. Esse, solitamente sono di una tonalità più scura rispetto allo sfondo, generalmente pitturato di bianco. Questo contrasto crea un effetto molto scenografico, moderno e dal forte impatto visivo dal quale è quasi impossibile distogliere lo sguardo.

Quando parliamo di travi a vista, è necessario però fare una prima distinzione tra le travi in massello e le travi in lamellare. Le prime sono caratterizzate da un’elevata robustezza che lo rende estramamente duraturo nel tempo, mentre le seconde sono maggiormente malleabili e quindi più semplici da lavorare.

Le travi in massello sono adatte per ambienti rustici, industrial, moderni e minimalisti. Ciò che permette a questi soffitti di risaltare è l’utilizzo di complementi d’arredo non troppo ricchi (di colori, decorazioni etc.) così da non appesantire visivamente gli ambienti, già definiti dall’imponente protagonismo del legno delle travi a vista.

Tornando alle tipologie di legno più usati, è utile descrivere nel dettaglio quelle che sono le caratteristiche fisico-tecniche del massello e di quello lamellare. I soffitti in legno massello possono essere in castagno, rovere, larice o abete. La scelta tra questi materiali deve avvenire chiedendo dei consigli agli esperti del legno, i quali sapranno indirizzare verso una miglior scelta sia per quanto riguarda le caratteristiche di ogni legno, ma anche prendendo in considerazione quelli che sono i gusti personali del cliente e quelli che sono i risultati che gli stessi vogliono ottenere.

La scelta del giusto legno deve avvenire anche secondo quelle che sono le metodologie di posa in opera e la capacità di assestamento delle travi. Il legno massello ha un certo fascino e stile, tuttavia è necessario prendere in considerazione la sua struttura, la capacità di carico, la scelta delle dimensioni delle travi e il costo a mq.

Travi in legno massello e lamellare: costi medi

Quando parliamo di costi possiamo dire senza ombra di dubbio che il costo medio di una trave in legno massello, è maggiore rispetto al lamellare, il quale ha una maggior malleabilità dimensionale e una capacità di carico superiore al massello.

Per quanto riguarda i costi del materiale per la realizzazione dei soffitti in legno, c’è da dire che il prezzo al dettaglio varia in base a più fattori (estetici e meccanici). Il costo di ogni trave viene stabilità in base alle sue dimensioni e spessore. In linea di massima si va da un minimo di 13 euro a mq per una trave dallo spessore di 8×8 centimetri. Il prezzo sale a 20 euro per una trave in abete spessa 22×22 centimetri. Mentre una trave in legno antico lavorato artigianalmente (ha un fortissimo impatto estetico) può avere un costo che supera addirittura i 300 euro a mq.

Come si può notare, la forbice dei prezzi è molto ampia, per cui, prima di acquistare le travi bisogna effettuare un’accurata analisi circa quelle che sono le esigenze personali e stilistiche, i risultati che si vogliono ottenere e il tipo di arredamento che si desidera installare all’interno della propria abitazione.

L’effetto di un soffitto in legno che svolge un ruolo da protagonista, abbinato a complementi d’arredo moderni, minimalisti ed essenziali, danno vita a un ambiente originale, di stile ed elegante. Nel momento in cui si ha stilato un budget massimo (indispensabile nella progettazione della propria casa) e non si vuole sforare acquistando delle travi in legno massello, sul mercato si trova un’ottima e valida alternativa: il legno lamellare. Le travi realizzate con questo tipo di legno hanno un costo più accessibile e presentano una conformazione fisico-tecnica diversa rispetto alle travi in massello. Le travi in legno lamellare sono composte da più listelli incollati tra loro attraverso una tecnica a pressione, la quale viene realizzata a livello industriale. Dal punto di vista estetico e meccanico, i soffitti lamellare non sono inferiori a quelli in massello. Essi hanno una maggior flessibilità, resistenza meccanica, una maggior capacità di carico e presentano delle dimensioni variabili.

Stile e raffinatezza con il parquet per soffitto

Un’altra valida alternativa è il parquet per soffitto. Esso è costituito da listoni applicati sul controsoffitto in maniera molto simile al parquet per pavimenti. I listoni sono molto flessibili, resistenti, stabili e si possono acquistare a un prezzo molto conveniente che si aggira intorno a massimo 50 euro a mq. Successivamente all’installazione di questo materiale, si può notare un risultato veramente soddisfacente ed esteticamente elegante. Esso nulla ha da invidiare alle travi in massello e in lamellare. Inoltre, la sua installazione risulta molto semplice e veloce e crea un’atmosfera alternativa, elegante, semplice ma raffinata. Il tutto avviene sostenendo dei costi nettamente inferiori rispetto alla progettazione e realizzazione di soffitti in legno utilizzando delle travi in lamellare o in legno massello.

Per l’installazione del tuo soffitto in legno ideale affidati al tuo falegname o alla tua impresa edile di fiducia. Trova i professionisti più vicini a te, richiedi subito un preventivo e scegli il progetto che più si adatta alle tue esigenze. Il risultato è assicurato.

preventivo

Scegli uno dei nostri migliori professionisti! Richiedi un preventivo gratis a FALEGNAMI

invia la tua richiesta gratis ricevi fino a 5 preventivi scegli il preventivo migliore

CHIEDI ORA
  • soffitto
  • soffitto in legno
  • parquet per soffitto
  • controsoffitto in legno