MAGAZINE
Logo Magazine

Riscaldamento a pavimento e parquet, scopri quale legno scegliere

Riscaldamento a pavimento e parquet? Se questa è la scelta che hai fatto per la tua casa, scopri qui quale dovrebbe essere il tipo di legno da scegliere

Chiedi un preventivo per
riscaldamento a pavimento
richiedi un preventivo gratis

L’abbinamento di riscaldamento a pavimento e parquet rappresenta la combo perfetta per chi ama l’effetto elegante e raffinato del legno e desidera allo stesso tempo un pavimento caldo sul quale camminare d’inverno. Spesso per via della proprietà isolante del legno si tende a pensare che faccia fatica a condurre calore. Tuttavia, questa affermazione è errata, in quanto l’ausilio di un buon impianto di riscaldamento permette di godere di una pavimentazione perfetta.

Qui di seguito, ecco una guida su quale legno scegliere per soddisfare i propri desideri in fatto di arredamento e comodità.

Impianto di riscaldamento a pavimento: quale parquet scegliere

Mentre il tipo di parquet può essere scelto in base alle vostre esigenze, riguarda alla posa c’è un po’ più di fermezza. Difatti, è consigliata una posa flottante, ovvero l’appoggio del parquet sul pavimento agganciando i listelli fra di loro attraverso degli incastri maschi e femmine, oppure una posa incollata che vede la stesura di colla sulla quale si adagiano le assi di legno.

Inoltre, prima di procedere alla posatura è obbligatorio aver già installato l’impianto di riscaldamento a pavimento ed averlo messo in funzione almeno tre settimane prima.

In commercio esistono quattro strutture principali di parquet:

  • Tradizionale: composto da legno grezzo
  • Prefiniti a due strati: il migliore in termini di conduttività del calore
  • Prefiniti a tre strati: ottima resistenza nel tempo e buona conduttività
  • Prefinito Massello: buona resistenza all’umidità e agli urti

I parquet più adatti al nostro caso sono quelli multistrato. Dopo queste semplici indicazioni, vediamo ora quale parquet scegliere per il vostro impianto di riscaldamento a pavimento.

Parquet in rovere

Il Rovere è una quercia che si contraddistingue da sempre per la sua robustezza e slanciatezza. Il suo legno viene difatti impiegato anche per la costruzione di casette che devono resistere ai cambiamenti climatici. Inoltre, è ottimo per assorbire umidità e acqua.

Nonostante la sua eleganza in termini estetici però è poco resistente in caso di urti e graffi. Motivo per il quale un parquet in rovere necessita di una certa cura. Inoltre, se sottoposto ai raggi solari, è possibile che il legno cambi leggermente colore nel corso del tempo.

Parquet in noce

Il parquet in noce si contraddistingue invece per la sua tonalità scusa, adatto a chi desidera una pavimentazione elegante ma allo stesso tempo moderna. Esso esiste di due tipi: “europeo” con sfumature e buona stabilità, e “americano” uniforme e resistente ai cambiamenti climatici. Entrambi dispongono di una durezza media e sono quindi adatti all’abbinamento di un impianto di riscaldamento a pavimento.

Parquet esotici

L’ultima categoria di cui parliamo sono i parquet esotici, provenienti da Asia e Africa e realizzati con legni particolari e ricercati. Il Teak si ritrova in questa categoria assieme ai parquet: Iroko, Doussiè. Afrormosia e Paduk.

Fra questi, le essenze che resistono meglio al cambiamento delle condizioni atmosferiche sono teak e iroko. Il parquet Doussiè, invece, oltre ad essere più conveniente in termini economici è particolarmente adatto ad ambienti umidi. Richiedi un preventivo gratuito su PG Casa.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a riscaldamento a pavimento
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE
Accedi con le tue credenziali