pagine gialle casa

richiedi preventivo icon menu

magazine

Gli impianti di riscaldamento radianti a pavimento, come funzionano?

L'impianto radiante a pavimento, riscaldamento sempre più utilizzato, permette di avere sempre il massimo confort con una notevole riduzione dei consumi.

L'impianto radiante a pavimento, riscaldamento realizzato attraverso la collocazione di serpentine su una base di pannelli isolanti, può essere ad acqua oppure elettrico. Il primo utilizza tubazioni in cui il liquido scorre, precedentemente riscaldato da una caldaia, mentre il secondo prevede l'utilizzo di un conduttore che trasforma l'energia in calore. Entrambi sono in grado di donare il massimo confort ambientale, distribuendo il calore generato in maniera omogenea in tutta la stanza. Uno dei vantaggi principali di questa propagazione del calore per irraggiamento consiste nei consumi. Sia i modelli ad acqua, che quelli elettrici infatti, consentono di ottenere temperature ottimali con impianto regolato intorno ai 35°, contro i 70° necessari per i termosifoni tradizionali. L'impianto radiante a pavimento, riscaldamento a base elettrica, può inoltre essere collegato ai pannelli solari, in modo da sfruttare fonte di energia pulita e rinnovabile. Utilizzando questo sistema il risparmio economico ottenuto si rivela ancor più evidente rispetto ai classici modelli di riscaldamento.
Un ulteriore vantaggio offerto dalla scelta di un sistema di riscaldamento a pavimento consiste nella possibilità di impostare temperature differenziate in ogni ambiente della casa. Ogni stanza infatti viene dotata di un termostato che consente di ottimizzare l'impostazione in funzione dell'utilizzo. In questo modo è possibile programmare, ad esempio, la temperatura della stanza da bagno in maniera leggermente superiore rispetto a quella degli altri ambienti, oppure prevedere una gradazione più bassa nella zona notte nelle ore in cui questa non viene utilizzata. Il vantaggio economico offerto da questa soluzione risulterà così maggiore, senza per questo dover rinunciare al massimo confort abitativo. La scelta di un impianto radiante a pavimento, riscaldamento che non prevede l'installazione di termosifoni, viene sempre più spesso suggerita e proposta da architetti ed esperti in design. La totale assenza di radiatori alle pareti consente infatti la massima libertà di posizionamento degli arredi.

I costi più alti ed i tempi di realizzazione più lunghi sono sicuramente i due aspetti negativi maggiori che fanno spesso desistere dalla decisione di installare un impianto di riscaldamento a pavimento. Il prezzo medio per la realizzazione di un impianto di questo tipo si aggira intorno ai 40 €/mq. Tuttavia è possibile usufruire degli incentivi fiscali previsti per gli interventi di risparmio energetico. La detrazione spettante, pari al 65% della spesa complessivamente sostenuta, unita al risparmio in bolletta consente di ammortizzare il costo in tempi brevissimi. Un altro elemento che potrebbe influire sulla scelta di installare un sistema riscaldante a pannelli radianti è rappresentato dalla tipologia del pavimento. Particolarmente indicato in presenza di moquette, può essere tranquillamente installato anche sotto ogni tipo di piastrella. In caso di parquet invece, ne viene talvolta sconsigliato l'utilizzo in quanto i listelli in legno potrebbero sollevarsi con il calore. Per ovviare a questo problema è possibile optare per una pavimentazione con parquet flottante. La posa in opera eseguita da personale esperto garantisce risultati a perfetta regola d'arte, in grado di diminuire sensibilmente tale inconveniente. I tempi di realizzazione risultano essere leggermente più lunghi rispetto a quelli necessari per la posa in opera di un impianto tradizionale.
La realizzazione di un impianto radiante a pavimento, riscaldamento sempre più apprezzato, inizia dalla posa in opera di un materassino isolante fermato nel sottofondo con apposite colle. Questo impedisce al calore di svilupparsi anche nella parte inferiore e convogliandolo tutto in direzione del pavimento. I pannelli isolanti sono generalmente costituiti da lastre in polistirene espanso, che possono essere disposte a spirale oppure a serpentina. La parte preliminare fin quì descritta è comune ad ogni tipologia di impianto radiante a pavimento. In caso di sistema ad acqua verranno successivamente posate sul piano le serpentine in materiale plastico oppure in rame dentro le quali verrà successivamente fatto scorrere il liquido riscaldato. Le serpentine sono racchiuse in profili di alluminio per offrire maggiore protezione contro le rotture accidentali ed assicurare una maggiore propagazione del calore. Se l'impianto prescelto invece sarà del tipo elettrico i tecnici incaricati della realizzazione porranno sul piano dei fili riscaldanti di alcuni millimetri di spessore. Successivamente si procederà alla posa in opera del pavimento. Sia le serpentine che i fili riscaldanti vengono poi collegati a termostati presenti in ogni ambiente della casa, in modo tale da controllare e regolare autonomamente la temperatura desiderata in ogni zona dell'abitazione.
  • Impianto radiante a pavimento
  • riscaldamento

Potrebbe interessarti anche

Riscaldamento
La manutenzione delle caldaie a gas

Quando si ha la caldaia a gas è necessario accertarsi del suo corretto funzionamento non solo per avere la certezza di poter usufruire regolarmente di acqua calda e riscaldamento, ma anche per poter vivere in piena sicurezza. Per questo motivo, una caldaia deve essere regolarmente revisionata, in modo da controllare le emissioni di gas e la pulizia delle diverse parti che assicurano un corretto...

Riscaldamento
Caldaie e impianti di riscaldamento: per aumentare il comfort nella propria casa

La caldaia è un apparecchio immancabile per l'impianto di riscaldamento di un ambiente, in quanto converte l'energia dei combustibili in calore e rifornisce tutta la casa, attraverso l'acqua o l'aria trasmessa nell'apposito sistema di tubi. Le prime caldaie erano alimentate a legno, ma oggi esistono tante altre forme di alimentazione, tra cui i combustibili liquidi o il gas. Esistono diversi tipi...

Riscaldamento
Riparazione e manutenzione caldaie.

Gastecnica può vantare un'esperienza pluriennale nel settore delle attività di assistenza per caldaie. Grazie alla collaborazione con le più importanti case produttrici di apparecchi termosanitari e idrici, come Beretta, Cosmogas, Sime, Tata, Ar Therm e Savio, si è affermata come azienda leader nella manutenzione e riparazione di caldaie a gas e scaldabagni, creando nel tempo una clientela molto...