MAGAZINE
Logo Magazine

Come attuare la manutenzione dei serramenti delle porte antiche

I serramenti delle porte antiche richiedono molta manutenzione. Ma come fare? Ecco tutto quello che è necessario sapere a riguardo per procedere al meglio

Chiedi un preventivo per
porte antiche
richiedi un preventivo gratis

I serramenti in legno delle porte antiche hanno un fascino unico e inimitabile, che è bene cercare di preservare nel tempo. Di solito, si trovano in corrispondenza di strutture storiche di rara bellezza, che sono state mantenute inalterate. La conservazione, in questo caso, quindi, è fondamentale, in quanto permette di preservare al meglio l’identità della costruzione, ma anche di tramandare le varie tecniche di lavorazione e gli elementi forgiati a mano dagli artigiani.

Molte lavorazioni, del resto, con il tempo sono andate perdute. Ciò rende ancora più importante avere a disposizione delle testimonianze in grado di farle rivivere. Tuttavia, procedere può non essere semplice, soprattutto in caso di porte antiche scorrevoli particolarmente degradate e compromesse. Qualora il tempo a disposizione sia poco e la manualità non delle migliori, è bene fare ricorso a dei professionisti, in modo da evitare di commettere errori irreparabili.

Le valutazioni che è importante fare

Le porte vecchie restaurate a regola d’arte conservano la loro valenza estetica e anche la loro effettiva funzionalità. La prima cosa da fare, per cercare di ottenere un buon risultato, è preservare il più possibile la patina originale che si è formata con il tempo, attuando una semplice pulitura meccanica o a base di prodotti chimici. Nel caso in cui si propenda per quest’ultimi, è necessario prestare molta attenzione alle modalità di applicazione, nonché alle tempistiche di azione, in modo da non rischiare di alterare le colle, le resine e gli eventuali strati di colore presenti.

Di fatto, è necessario agire per gradi, poiché una volta asportati determinati elementi non è più possibile ripristinarli. In alcuni casi, però, la patina superficiale può risultare estremamente rovinata. Dunque, che fare? Non si può che procedere con la rimozione della finitura danneggiata, attraverso il decapaggio, che consente di mettere a nudo il legno, il quale deve essere preservato nella sua interezza.

Manutenzione dei serramenti delle porte antiche: come è meglio procedere?

Quando ci si occupa della manutenzione dei serramenti delle porte antiche è molto importante provvedere ad attuare dei trattamenti antitarlo, anche preventivi, in modo da impedire al legno di essere attaccato dagli insetti xilofagi. Se l’infestazione è in atto bisogna pensare prima di debellarla, attuando il sottovuoto o introducendo sostanze poco gradite a questi piccoli ospiti indesiderati.

Le parti, invece, marcescenti o mancanti vanno sanate con tasselli realizzati su misura o completamente ricostruire, scegliendo un legno simile a quello originale. Per quanto riguarda le finiture è importante armonizzarle con quelle originali, scegliendo prodotti a base di olio di lino, che ha anche un forte potere rigenerante. Non bisogna dimenticare, poi, di stendere un protettivo, in modo da preservare al meglio nel tempo l’intervento attuato.

Del resto, quest’ultima operazione era attuata anche in passato e permetteva di dare un colore diverso alle porte rispetto a quello del legno utilizzato per la realizzazione. Coloro che vogliono puntare ad un vero e proprio restauro conservativo delle porte vecchie da recuperare, possono lasciare a vista gli interventi attuati, così da renderli immediatamente riconoscibili anche ad occhio nudo, cosa che viene spesso richiesta dalla sovrintendenza.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a porte antiche
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE
Accedi con le tue credenziali