Sei già cliente?

Gestisci i tuoi servizi nell'area dedicata di Italiaonline.

accedi all'area clienti

Vuoi trovare
nuovi clienti?

Scopri come inserire la tua attività
su PagineGialle Casa!
CONTATTI: NUMERO VERDE 800-011411
info@italiaonline.it

MAGAZINE

chiedi preventivo

Noce, abete, mogano: come scegliere le porte in legno da interni

Le porte in legno sono un must all'interno delle abitazioni, ed esse vengono realizzate in diverse varianti, tra le quali: noce, abete e mogano.

Chiedi un preventivo per FALEGNAMI richiedi un preventivo gratis

Scegliere delle porte in legno grezzo può sembrare complicato, poiché sul mercato sono presenti tantissimi prodotti, tuttavia analizzando le caratteristiche di ogni singolo articolo, rapportandole alle proprie esigenze personali e domestiche, si può trovare facilmente la soluzione più adatta.

Come già detto sul mercato sono presenti diverse tipologie di porte per interni, le quali si contraddistinguono in base ai materiali utilizzati e alla loro struttura. Per quanto riguarda quest’ultima la scelta spazia tra porte a una o due ante con chiusura a battente, serramenti scorrevoli con porta che scivola sul contro-telaio installato all’interno del muro, oppure porte a pacchetto.

Una seconda suddivisione avviene tra le porte tamburate, le porte in legno massello moderne oppure listellate. Prima di procedere all’acquisto è necessario prendere in considerazione anche il rapporto qualità-prezzo, attraverso il quale è possibile comprare prodotti durevoli, resistenti e di prima qualità.

Struttura delle porte in legno per interni

Le porte tamburate sono costituite da una struttura dotata di uno strato in MDF idrofugo, il quale è a sua volta rivestito da un laminato con una finitura specifica. Queste si suddividono in due categorie principali a seconda dell’estetica, quelle con una laccatura naturale oppure coprente. Le prime evidenziano le venature del legno e sono caratterizzate da un’impiallacciatura in rovere o frassino. Le seconde coprono il colore naturale del legno, risultando più stabili e resistenti all’umidità. Le porte in massello sono interamente formate da legno senza alcuna struttura tamburata. Esse sono costituite da diversi strati e rivestite con tranciati in legno. Tali porte sono estremamente resistenti nel tempo. Quelle in listellare sono invece rifinite con lastre in compensato MDF, particolarmente indicate ad esempio per essere combinate con il vetro. Come si può notare tutti questi modelli presentano delle strutture molto differenti tra loro. Di conseguenza hanno caratteristiche fisico-tecniche specifiche, che vanno prese in considerazione durante la scelta delle porte da interni per l’arredo della casa.

Materiali per le porte in legno: caratteristiche e varietà

Una seconda caratteristica da prendere in considerazione riguarda il materiale, che può essere abete, noce o mogano. Il legno di noce è robusto e in grado di assorbire le sollecitazioni, si lascia scalfire difficilmente, inoltre resiste alle flessioni, alle torsioni e alle compressioni. Si tratta di un legno duro e con una colorazione bruna tendente al rossiccio, con striature che danno sul nero. Il mogano è un legno compatto, duro, pesante e facile da lavorare. Esso resiste alle sollecitazioni, non si lascia graffiare facilmente, assicura un’ottima rifinitura ed è tra i legni più pregiati presenti sul mercato. A queste caratteristiche si aggiunge una colorazione che tende al giallo, al rosso e al marrone. L’abete è invece un legno molto delicato, morbido, nodoso e presenta dei pori aperti. È indicato per le porte da installare in ambienti minimalisti e moderni. Presenta una durezza media e si divide in abete bianco, che vanta una trama compatta e pochi nodi e abete Douglas, resinoso, compatto e con pochi nodi.

Scegliere la porta in legno in base a allo stile e alle proprie esigenze

La maggior parte delle porte in legno vengono realizzate con questi tre materiali principali. Tuttavia, al fine di scegliere al meglio dei serramenti da interni, occorre prendere in considerazione la struttura di questi prodotti. Nelle porte da interni è richiesta una resistenza di media intensità ma un’estetica notevole. Ecco allora che è possibile trovare porte a una o due ante, con telaio fisso ancorato alla muratura, oppure con un contro-telaio da inserire all’interno del muro in caso di serramenti scorrevoli, cerniere atte alla chiusura e apertura della porta. Le rifiniture e i dettagli, come maniglie e serrature, devono essere scelte con molta accuratezza e attenzione, per creare uno stile omogeneo tra i complementi d’arredo, gli accessori e tutti gli altri dettagli. Un design lineare e armonico rende la casa più equilibrata, soprattutto dal punto di vista estetico e stilistico. Tornando alla scelta dei materiali, è necessario optare per un tipo di legno che soddisfa le proprie esigenze e quelle della decorazione dell’abitazione. Ad esempio i prezzi delle porte in massello sono più elevati rispetto a quelle in abete e in mogano, allo stesso tempo rappresentano la scelta ideale se la casa ha uno stile minimalista e moderno. È possibile invece acquistare una porta in noce se si vuole conferire un tocco elegante e raffinato ai propri interni. Infine si può abbinare un serramento in mogano se si vuole conferire originalità alla propria abitazione. In presenza di bambini è conveniente optare per degli infissi in massello, poiché riesce a resistere meglio agli urti, alle scalfitture e ai colpi accidentali. Al contrario l’abete è indicato per gli immobili dove si corre meno il rischio di sollecitazioni e di danneggiamenti.

Richiedi ora un preventivo per conoscere nel dettaglio i costi delle porte in legno con cui arredare la casa.

preventivo

Scegli uno dei nostri migliori professionisti! Richiedi un preventivo gratis a FALEGNAMI

invia la tua richiesta gratis ricevi fino a 5 preventivi scegli il preventivo migliore

CHIEDI ORA
  • porte in legno grezzo
  • porte in legno massello moderne