pagine gialle casa

richiedi preventivo icon menu

magazine

Come effettuare la manutenzione degli impianti idraulici di casa

La manutenzione degli impianti idraulici delle nostre abitazioni è una materia a volte complicata per i non addetti ai servizi. Scopriamo insieme quali sono le procedure da seguire.

La manutenzione degli impianti idraulici è molto importante affinché tutta la casa operi al meglio, poiché è una struttura fondamentale per la funzionalità della nostra abitazione. Infatti l’impianto idraulico è il sistema di condutture che trasporta l’acqua che utilizziamo a scopo alimentare o domestico, per lavarci o pulire le stoviglie. Essendo quindi una parte essenziale per la vita quotidiana, una cattiva manutenzione di questo impianto può portare anche a danni sulla salute degli abitanti della casa. Sul piano economico invece, una pessima manutenzione dell’impianto idraulico porta ad una precoce usura delle tubature, come sentiamo spesso ad esempio a proposito delle formazioni di calcare. Effettuare la manutenzione dell'impianto idraulico domestico può sembrare un insieme caotico di operazioni, ma consta in realtà di alcuni accorgimenti che chiunque adotta inconsapevolmente e che se non vengono effettuati possono causare invece importanti problemi per i nostri scarichi. Innanzitutto bisogna dire che le operazioni per la manutenzione degli impianti dell’acqua sono numerose e non potremo elencarle tutte: affrontiamo le più importanti.
È importante in primis effettuare quelle manutenzioni periodiche, dette manutenzioni ordinarie, che sono previste dalla legge e spesso vengono annotate dall’azienda che effettua i lavori sul nostro impianto, al fine di non lasciare che sia il cliente a doversi ricordare di tutte le attività di manutenzione. Tra queste rientrano ad esempio il controllo di portata e di tenuta delle tubature, per capirne lo stato di usura, lo stato biologico per comprendere invece la qualità delle acque che vengono trasportate e che vengono in contatto direttamente con il nostro organismo. Collegati a queste attività di diagnosi vi sono poi gli interventi di manutenzione veri e propri che possono essere effettuati alcuni con un buon fai da te, mentre per altri è meglio rivolgersi a professionisti idraulici . Quelli che possiamo effettuare in materia di manutenzione domestica sono ad esempio la sostituzione di un rubinetto del lavandino, la pulizia degli scarichi, la sostituzione del miscelatore o del filtro anticalcare. Gli interventi che invece è meglio lasciar operare ad un idraulico riguardano le procedure tecniche di sostituzione, come il cambio di raccordi idraulici malmessi o servizi di analisi diagnostica come la durezza delle acque, che è la causa principale della formazione di spessi strati di calcare che ostruiscono le tubature e le apparecchiature che accedono all’impianto idraulico dell’abitazione.

Tra le attività che possiamo eseguire con il fai da te sull'impianto idraulico di casa rientrano sicuramente tutte le operazioni di pulizia delle tubature e soprattutto degli scarichi. Queste riguardano in particolare la pulizia dell’impianto di carico e scarico, ma anche alcuni interventi sull’impianto di riscaldamento, come lo scarico della pressione all’interno dei termosifoni che avviene semplicemente allentando una valvola predisposta a questa procedura. Per una corretta manutenzione dell’impianto idraulico è utile effettuare anche tutta la prevenzione del caso, predisposta anche dalla normativa in vigore, al fine di equiparare la legislazione su tutto il territorio e uniformare i criteri in materia di sicurezza domestica. Sono proprio queste leggi che regolano ad esempio la periodicità delle revisioni ordinarie sulle caldaie o sugli impianti stessi. Un impianto deve quindi essere conforme alla normativa, in tutte le sue parti: i componenti idraulici e i componenti termo-sanitari. In particolare il D.Lgs. 192/2005 sancisce ad esempio che il controllo della caldaia venga effettuata ogni anno, la prova fumo ogni due anni e la verifica dell’impianto di riscaldamento venga revisionata ogni qualvolta si presenti una problematica o un rischio comprovato, oppure all’insediamento di un nuovo nucleo abitativo nell’immobile.
Per effettuare una manutenzione completa degli impianti idraulici, l’operaio incaricato dovrà testare tutte le condutture e gli erogatori di fornitura dell’acqua (ovvero le tubature, le valvole, i serbatoi e la centralina), la rete di distribuzione idraulica dell’immobile e l’impianto di scarico delle acque nere e i pozzetti. Per la manutenzione semplice e la pulizia del tuo impianto puoi invece avvalerti di una strumentazione specifica, sia chimica che meccanica. Oltre agli attrezzi utili per tutte le manutenzioni della casa come tenaglie, chiavi inglesi e pinze, esistono infatti strumenti specifici per la pulizia delle tubature. Ad esempio ti sarà molto utile un compressore o dei solventi chimici per lo spurgo degli scarichi fognari, problematica che chiunque ha dovuto affrontare almeno una volta nella vita. Oltre all’attrezzatura più moderna per la pulizia dell’impianto idraulico esistono inoltre i classici rimedi casalinghi per chi preferisce non utilizzare solventi chimici, come la pompa a mano e una soluzione di bicarbonato di sodio e sale, versando subito dopo dell’acqua calda nello scarico. Tra i solventi chimici più utilizzati per la manutenzione dell'impianto idraulico domestico i sono tutti quei prodotti chimici che agiscono da spurgatori e che vanno lasciati agire per un'intera nottata.


  • Impianto idraulico
  • manutenzione

Potrebbe interessarti anche

Idraulici
Installazione, manutenzione e riparazione degli impianti di riscaldamento e condizionamento

Sulle normative per la manutenzione della caldaia vige molta disinformazione, con molti utenti convinti che sia obbligatorio un controllo annuale da parte di tecnici specializzati. Se la caldaia ha un problema è ovvio che vada chiamato un tecnico, ma se non ci sono malfunzionamenti non è obbligatorio il controllo annuale: ogni produttore infatti, sul libretto di istruzioni rilasciato all'acquisto,...

Idraulici
Impianti idraulici e termoidraulici: come prendersi cura della propria casa

Far realizzare impianti idraulici è un'operazione lunga e difficile, non solo per i lavori richiesti, ma perché è necessario informarsi sui costi dei materiali, sui prodotti disponibili e sulle scelte che possono adattarsi alla propria casa. Per questo motivo, è sempre bene avvalersi dell'aiuto di un esperto del settore. Il primo aspetto da decidere riguarda i materiali di costruzione, in quanto...

Idraulici
Impianti di riscaldamento: prendersi cura della propria casa

Mantenere una temperatura stabile e gradevole in casa è molto importante, perché consente di condurre una vita confortevole e di preservare anche le pareti e l'arredamento, che potrebbero essere rovinati dall'umidità o da fenomeni di condensa. Le possibilità tra cui scegliere sono varie, quindi è consigliabile chiedere l'aiuto di un esperto, per farsi spiegare quali sono le soluzioni migliori e...