Sei già cliente?

Gestisci i tuoi servizi nell'area dedicata di Italiaonline.

accedi all'area clienti

Vuoi trovare
nuovi clienti?

Scopri come inserire la tua attività
su PagineGialle Casa!
CONTATTI: NUMERO VERDE 800-011411
info@italiaonline.it

MAGAZINE

chiedi preventivo

Restaurare un portone in legno: costi e procedure

Come prendersi cura di un portone in legno e come fare per restaurare questo bel materiale senza rovinarlo con procedure e prodotti sbagliati

Il nostro Bel Paese è terra di portoni in legno: elementi architettonici che caratterizzano i nostri palazzi e impreziosiscono di storia le nostre strade. Il legno, tanto più se utilizzato all'esterno, richiede cura e manutenzione. Spesso i portoni portano il segno del tempo e hanno necessità di restauro.

Restaurare portone in legno
Chiedi un preventivo per FALEGNAMI richiedi un preventivo gratis

Portoni in legno: l’arte davanti ai nostri occhi

Anticamente la loro funzione era molto semplice: proteggere le case da ospiti indesiderati. Assieme alla funzione di difesa, veicolavano messaggi come la potenza degli abitanti della casa o l’appartenenza a un determinato casato. Ancora oggi ci raccontano molto: l’ambiente in cui sono stati prodotti, il periodo storico e l’identificazione con un determinato stile.

Quali sono i segni di deterioramento di un portone in legno?

Il legno è una fibra viva e lo scorrere del tempo lo deteriora. I sintomi del deterioramento sono ben visibili all’occhio umano, ma se si interviene prima che siano troppo evidenti si possono ottenere dal restauro risultati migliori e si possono spendere meno soldi. A che cosa fare attenzione?

Esposizione agli eventi atmosferici

Il sole così come la pioggia, il troppo freddo e il troppo caldo rovinano la patina che copre il legno.

Fenditure dovute al movimento del legno

L’alternarsi di caldo/freddo provocano il movimento del legno che può gonfiarsi o ritirarsi. Possono formarsi delle fenditure profonde tra le fibre che possono portare alla fessurazione o addirittura alla rottura.

Cedimento di giunti o di elementi strutturali

Gli elementi di congiunzione tra le parti del portone sono i più deboli. Il peso del portone, quanto più è pesante, può incidere sulla tenuta dei cardini e dei giunti su cui già agisce la normale usura.

Quali procedure per il restauro di un portone in legno?

Prima di procedere al restauro, è necessario fare una analisi precisa di quali siano le condizioni dei vari elementi che lo compongono:

Patina

Solo un occhio esperto è in grado di valutare se la patina sia da rimuovere completamente o meno. Si possono verificare tre casi:

    • Patina originale ancora in buone condizioni. In questo caso non andrebbe rimossa ma pulita al fine di ottenere lo stesso effetto che aveva in origine;
    • Patina originale va rimossa perché troppo rovinata;
    • Presenza di vari strati di vernice che coprono la patina. In questo caso è necessario rimuoverli completamente.

Decapaggio

È la tecnica che prevede la rimozione della patina agendo sugli strati di vernice ma senza aggredire il legno. Può avvenire attraverso l’uso di agenti chimici o di solventi, oppure in modo meccanico attraverso la rimozione manuale. Si tratta di un’operazione particolarmente delicata perché non deve rovinare il legno sottostante.

Trattamento antitarlo

Alcuni tipi di legno sono più sensibili all’attacco dei tarli che possono danneggiare in modo profondo la struttura. Se ci si accorge di questo problema, vanni iniettati prodotti che eliminano la presenza del tarlo e stuccati, andando a otturare tutti i buchi provocati. In alcuni casi il danno può essere così ampio da richiedere la sostituzione di parti consistenti.

Interventi di falegnameria

L’usura, gli agenti atmosferici, i tarli e gli attacchi esterni possono aver danneggiato in maniera profonda il portone. Potrebbero essere necessari interventi di falegnameria che consolidino elementi a rischio di rottura o per riparare parti danneggiate. Richiedi ora un preventivo gratuito per conoscere il prezzo del trattamento.

Quanto costa il restauro di un portone in legno?

Molti degli interventi citati non sono realizzabili con il fai-da-te. È necessaria una valutazione accurata degli interventi necessaria e una pianificazione che spetta a chi se ne intende. È consigliabile rivolgersi  a uno specialista per evitare di apportare dei danni irreparabili al vostro portone.

Qual è il prezzo giusto per il restauro di un portone? Dipende.

Innanzi tutto bisogna valutare il grado di usura e il tipo di interventi da apportare. Inoltre dipende anche da come verranno effettuati gli interventi e con quali materiali. Il decapaggio manuale, per esempio, sarà sicuramente più costoso rispetto a una sverniciatura effettuata con prodotti chimici, ma anche il risultato sarà diverso.

Insomma, come sempre vale l’antico adagio: chi più spende meno spende. L’importante è che il vostro portone possa tornare all’antico splendore.

preventivo

Scegli uno dei nostri migliori professionisti! Richiedi un preventivo gratis a FALEGNAMI

invia la tua richiesta gratis ricevi fino a 5 preventivi scegli il preventivo migliore

CHIEDI ORA
  • restauro portoni in legno
  • prezzo restauro portone in legno