MAGAZINE
Logo Magazine

Certificazione impianto elettrico: cos'è e quanto costa

La certificazione dell'impianto elettrico è un documento obbligatorio: scopri a cosa serve e quanto costa ottenerlo

18-05-2021 (Ultimo aggiornamento 10-06-2021)
Chiedi un preventivo per
certificazione impianto elettrico

L’impianto elettrico è una componente fondamentale di un’abitazione e per questo va fatto a regola d’arte. Questo significa che dovrà essere dotato di apposita certificazione: si tratta di un documento previsto dalla legge italiana, che va ad attestare la conformità dell’impianto. Ma qual è il costo della certificazione dell’impianto elettrico? Naturalmente si tratta di un dato che dipende da molteplici questioni.

Certificazione dell’impianto elettrico: cos’è?

Prima di capire il costo, è bene sapere che questo tipo di certificazione deve necessariamente essere redatta da un professionista o da un’impresa, quella che ha installato l’impianto o ne ha eseguito la manutenzione, al termine dei lavori. Si tratta quindi di un modo per garantire che la casa sia sicura sotto quel profilo. Insomma, una vera e propria garanzia che tutto sia fatto a norma di legge.
A questo proposito, il costo della certificazione dell’impianto elettrico dipende anche dal fatto che si tratta di un atto previsto per legge, in particolare la legge n. 46 del 1990, poi sostituita dal decreto ministeriale n. 37 del gennaio 2008. Questo tipo di certificazione è necessario sia per gli edifici privati sia per quelli pubblici. Insomma, che si tratti di una casa privata, di un ufficio o addirittura di un ente pubblico, non si scappa: la certificazione è necessaria.

Certificazione impianto elettrico: quanto costa?

A questo punto, laddove sia necessario richiedere una certificazione dell’impianto elettrico, quanto costa è la prima cosa da sapere. Naturalmente dipende da molte variabili. Ad esempio nel caso di un’installazione ex novo dell’impianto, non è previsto alcun costo per la certificazione, in quanto deve seguire obbligatoriamente i lavori di installazione effettuati, e andrà rilasciata direttamente da colui che si è occupato di svolgerli.
Laddove invece si debba chiedere a un professionista di realizzare la certificazione per un impianto già esistente, il costo può variare in base a una serie di fattori. Innanzitutto la complessità dell’impianto da certificare. In secondo luogo, naturalmente, si deve considerare l’eventuale necessità di effettuare lavori di adeguamento dell’impianto, che potrebbe non essere più a norma. Infine, c’è la discrezionalità del professionista che interviene: ognuno avrà infatti un proprio tariffario personale. Nella peggiore delle ipotesi, si parla in ogni caso di qualche centinaio di euro. Se si vuole quindi sapere quanto costa la certificazione a norma dell’impianto elettrico si tenga quindi presente che si potrebbe variare tra gli 0 e i 600 euro, tenendo presente anche eventuali bonus. È comunque buona pratica chiedere sempre un preventivo preliminare, prima di dare il via alle pratiche, in modo da non incorrere in spiacevoli sorprese.

Come viene realizzata la certificazione dell’impianto elettrico

Se si parla del costo di certificazione dell’impianto elettrico è bene sapere anche come viene effettuata. Esiste infatti un modello standard da seguire, che deve contenere una serie di dati obbligatori, come ad esempio la tipologia dell’impianto, tutti i dati di chi lo ha realizzato, i nomi del proprietario dell’edificio e del committente, tutti i riferimenti e il materiale utilizzato. Inoltre bisogna allegare alla certificazione alcuni documenti ben specifici. Innanzitutto il progetto dell’impianto, poi lo schema dello stesso, la relazione tipologica e la lista dei materiali utilizzati. Non ultimo, il certificato di iscrizione alla Camera di Commercio relativo all’azienda che è intervenuta sull’impianto. Se invece si parla di un impianto elettrico realizzato in epoca antecedente il 1990, sarà invece sufficiente realizzare Dichiarazione di Rispondenza, che viene redatta in forma di relazione tecnica.

Sanzioni per mancata presentazione della certificazione dell’impianto elettrico

La certificazione dell’impianto elettrico ha un prezzo che è sicuramente meno impattante di quanto hanno invece le sanzioni previste per la mancata presentazione della stessa. Essendo un obbligo di legge, infatti, la mancata ottemperanza prevede una serie di conseguenze poco piacevoli. Come ad esempio in caso di vendita o locazione, il rischio è che l’assenza del documento non comunicata precedentemente possa esporre alienante o locatore a conseguenze di tipo civile, come ad esempio l’obbligo di pagare un risarcimento. Senza contare, naturalmente, le sanzioni vere e proprie, che vanno dai 100 ai 1000 euro.

La normativa sull’impianto elettrico

Il costo della certificazione dell’impianto elettrico è quindi anche subordinato al rispetto della normativa vigente in tema di impianto elettrico. A questo proposito bisogna capire da quali componenti è formato, perché gli stessi appariranno poi nel documento di certificazione. Vi sono dei circuiti che alimentano gli apparecchi utilizzatori, altri che alimentano le prese a spina e naturalmente sono necessarie delle apparecchiature di protezione. Vi sono poi dei requisiti di prestazione, che dipendono dai criteri di progettazione: innanzitutto la semplicità di adeguare l’impianto alle esigenze abitative, che possono cambiare nel tempo. Secondo ma non meno importante, vi è il criterio della sicurezza ambientale dell’impianto.
Naturalmente i materiali che vengono utilizzati, così come le apparecchiature, devono sottostare alle norme CEI e vanno contrassegnate dagli appositi marchi previsti. Infine devono essere in grado di resistere a sollecitazioni termiche e meccaniche, ma anche alla eventuale corrosione. La progettazione è una fase fondamentale, perché se fatta in modo errato potrà diventare causa di danni anche gravi.

Domande frequenti:

  • Quanto costa la certificazione dell'impianto elettrico?

    La certificazione dell’impianto elettrico può variare molto a seconda che l’impianto venga installato ex novo o che si debbano fare adeguamenti.

  • Quanto costa fare un impianto elettrico a norma?

    Un impianto elettrico a norma ha un costo molto variabile, ma in media si aggira intorno ai 50 euro per punto luce
    installato.

  • Quanto costa la dichiarazione di rispondenza?

    Costa circa 350 euro e sostituisce in tutto e per tutto la dichiarazione di conformità.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a certificazione impianto elettrico
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE