MAGAZINE
Logo Magazine

Impianti fotovoltaici: tutti i vantaggi e i costi da sostenere

I pannelli sono la componente essenziale di un impianto fotovoltaico e affinché questo funzioni nel miglior modo possibile, hanno bisogno di cure e attenzioni. Scopri tutto ciò che c'è da sapere

Chiedi un preventivo per
impianti fotovoltaici
richiedi un preventivo gratis

Se state pensando di passare al fotovoltaico, vi spieghiamo in questa piccola guida vantaggi e svantaggi, costi, manutenzione, pulizia e tutto quello che c’è da sapere sugli impianti fotovoltaici.

Gli impianti fotovoltaici sono degli impianti che sfruttano l’energia solare per produrre energia elettrica. Essendo inesauribili e capaci di ridurre le emissioni nocive nell’ambiente, sono annoverati tra le forme di energia rinnovabile. Funzionano grazie a dei particolari pannelli, ovvero moduli costituiti da celle di silicio. Sono proprio questi ultimi, grazie alla loro composizione, a dare luogo a un processo fisico e chimico in grado di trasformare l’energia solare.

Se state pensando di installare un impianto di questo tipo, potete rivolgervi ad alcune ditte specializzate e richiedere subito dei preventivi gratuiti per confrontare tutte le soluzioni e trovare quella più adatta alle vostre esigenze.

Prima, però, date uno sguardo alla nostra guida sul fotovoltaico.

I tipi di impianto fotovoltaico

Esistono diversi tipi di impianti fotovoltaici. I più comuni sono i seguenti:

  • Impianto Grid Connected è connesso e interfacciato alla rete elettrica nazionale. L’energia prodotta dal campo fotovoltaico va a servire le utenze richieste dall’abitazione, determinando un mancato prelievo dalla rete elettrica e un conseguente risparmio in bolletta.
  • Impianto fotovoltaico off –grid è un impianto completamente autonomo. Non si appoggia alle società responsabili dell’energia elettrica, quindi il pannello deve assolutamente produrre il fabbisogno energetico dell’abitazione. Appartiene a questa categoria l’impianto fotovoltaico ad accumulo , che permette di immagazzinare l’energia non utilizzata grazie a delle particolari batterie.
  • Impianto ibrido resta connesso alla rete elettrica di distribuzione, ma utilizza principalmente le sue fonti (tutte, una sola o può avere una combinazione). Qualora nessuna delle fonti sia disponibile o l’accumulatore sia scarico, un circuito collega l’impianto alla rete elettrica per la continuità della fornitura.

Vantaggi e svantaggi degli impianti fotovoltaici

Gli impianti fotovoltaici hanno numerosi vantaggi per chi decide di installarli. In primis, permettono un risparmio ingente sulle bollette: producendo energia in modo autonomo permettono di ridurre l’acquisto di energia elettrica dai fornitori esterni. Chi decide di passare al fotovoltaico, ha inoltre diritto a una serie di incentivi, e aiuterà a ridurre emissioni nocive nell’ambiente.

Tra gli svantaggi di questi impianti ci sono invece da segnalare i costi elevati e i requisiti logistici. I prezzi di un impianto fotovoltaico si aggirano infatti intorno ai 6000 euro, ma diventano 11/12.000 se decidete di servirvi anche di un accumulatore. Per poterne utilizzare uno, avrete inoltre bisogno di una certa quantità di spazio, e se volete installare un impianto fotovoltaico in un centro storico dovrete rispettare delle precise condizioni imposte dal Comune.

La manutenzione dei pannelli solari

I pannelli sono la componente essenziale di un impianto fotovoltaico, e affinché questo funzioni nel miglior modo possibile, hanno bisogno di cure e attenzioni. La pulizia dei pannelli fotovoltaici deve essere eseguita con grande dedizione, così da eliminare il rischio di una funzionalità ridotta dell’impianto a causa della sporcizia maturata con il tempo. In commercio sono stati introdotti, a tal proposito, flaconi di acqua distillata, potenti sgrassatori o detergenti per pulire delicatamente anche lo sporco più ostinato. Nel caso in cui l’intervento autonomo non basti, occorre nominare una ditta esterna.

Non dimenticate inoltre di sostituire i pannelli fotovoltaici: la loro durata si aggira in media tra i 25 e i 30 anni. Se avete intenzione di cambiare il vostro impianto, sappiate che toccherà a voi occuparvi dello smaltimento dei vecchi pannelli. Questi apparecchi sono quasi completamente riciclabili e rientrano nella categoria dei Rifiuti di Apparecchiature Elettriche e Elettroniche (RAEE). Possono quindi essere portati presso gli appositi centri comunali autorizzati alla raccolta dei vecchi elettrodomestici, e non implicano nessun costo per il deposito.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a impianti fotovoltaici
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore

POTREBBE INTERESSARTI

Lavori da fare in casa?

Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona

TUTTE LE CATEGORIE

Accedi con le tue credenziali